Venerdì 28 febbraio, 59° giorno dell’anno, 9^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 307 giorni (bisestile)

0
836
Dino Zoff, 78 anni oggi, alza da capitano la Coppa del Mondo 1982 vinta con l'Italia

FRASE DEL GIORNOIl segno più evidente della saggezza è il buon umore. (Michel de Montaigne)

SANTI DEL GIORNO – San Romano di Condat (Abate), Beato Carlo Gnocchi (Sacerdote), Sante Marana e Cira (Vergini).

EVENTO DEL GIORNO – Nel 1953 fu scoperta la struttura del DNA. La scoperta del ‘segreto della vita’ avrebbe dato un nuovo corso alla ricerca scientifica e maggiori speranze a milioni di pazienti affetti da malattie genetiche. Le leggi di Mendel sull’ereditarietà fornì la chiave dell’esistenza di un preciso “codice genetico” già nel 1865. Da allora si fecero molti passi in avanti in questo campo, grazie all’introduzione di nuovi metodi d’indagine. Fondamentale fu la “cristallografia a raggi X” ideata da William Henry Bragg, tecnica che permise di approfondire la struttura ed il funzionamento di molte molecole biologiche, tra cui gli acidi nucleici presenti nel “DNA”. Nel 1944 si dimostrò che i cromosomi, portatori dei caratteri ereditari, sono costituiti da catene di “acido desossiribonucleico” (DNA) e che, pertanto, è quest’ultimo il responsabile della trasmissione dei caratteri. All’inizio degli anni ’50 si sapeva quasi tutto del DNA, tranne che forma avesse. Grazie ad una foto avanzatissima (per allora) si scoprì il “modello a doppia elica” della molecola di acido desossiribonucleico. L’immagine ritraeva due filamenti con uno scheletro formato da molecole di zucchero (desossiribosio), unite tra loro da molecole di acido fosforico e avvolte intorno a un asse centrale, disegnando così un’elica. E il mondo della scienza cambiò.

NATI FAMOSI – Michel de Montaigne (1533-1592), Francia, studioso. Nato a Bordeaux come Michel Eyquem de Montaigne, fu educato secondo i principi dell’umanesimo e del diritto, che lo avviarono alla carriera politica. Ritiratosi a vita privata per approfondire i suoi interessi filosofici, raccolse le proprie riflessioni nei “Saggi”, la sua opera principale. Secondo lui le idee nascono dalle sensazioni, che sono limitate e imperfette, rendendo così relative, e non assolute, le conoscenze umane. Nel trattato “L’Educazione” si occupò di amicizia, virtù, dolore e morte. Fiero oppositore della schiavitù, condannò la caccia e i maltrattamenti degli animali. Morì a Saint-Michel-de-Montaigne nel settembre 1592.
Dino Zoff (1942), Italia, ex-calciatore. Una leggenda. Nato a Mariano del Friuli (GO), fu portiere di Udinese, Mantova, Napoli e Juventus (842 presenze), vincendo 6 scudetti, 2 Coppe Italia e 1 Coppa Uefa (Juve). Con la Nazionale (112 presenze, di cui 60 da capitano) vinse i Giochi del Mediterraneo ’63, l’Europeo ’68 e il Mondiale ’82 (capitano). Da allenatore guidò Juventus, Lazio, Fiorentina e Nazionale, per un totale di 360 panchine (34 azzurre), portando a casa 1 Coppa Italia e 1 Coppa Uefa (Juve) e finendo 2° all’Europeo 2000.  
Gustavo Thoeni (1951), Italia, sciatore. Un’altra leggenda. Nato a Trafoi (BZ), fu uno dei più grandi sciatori di sempre, il migliore italiano della storia con gli sci ai piedi. Capofila della famosa ‘valanga azzurra’, che caratterizzò i primi anni ’70, vinse 4 Coppe del Mondo generali (‘71, ’72, ’73, ’75, finendo 2° nel ’74 quando vinse Piero Gros), 5 Coppe del Mondo di specialità (’70-’71-’72 in gigante, ’73-’74 in slalom) più 1 oro e 2 argenti alle Olimpiadi, 5 ori e 2 argenti ai Campionati Mondiali, 5 ori, 6 argenti e 2 bronzi a quelli Italiani.
Gabriella Carlucci (1959), Italia, presentatrice e politica. E’ la seconda del trio di sorelle più famoso della TV italiana, figlie di un generale dell’esercito. Nata ad Alghero (SS), iniziò nelle TV private ed arrivò in RAI nell’83 a “Portobello” con Enzo Tortora. Da lì arrivò la notorietà e condusse, in alcuni casi con le sorelle Milly e Anna, trasmissioni canore tra cui Festivalbar ed Festival di Sanremo ’88 e ’90. Dopo la conduzione di “Buona domenica” a Mediaset, nel ’94 sposò il progetto politico di Berlusconi e s’iscrisse a Forza Italia. Eletta alla Camera ’01, ’06 e ’08, fu anche sindaco di Margherita di Savoia (’10-’12).
Antonello Riva (1962), Italia, ex-cestista. Nato a Rovagnate (LC), alto 196 cm, uno dei più forti giocatori italiani, con un gran ‘tiro da 3’. Soprannominato “Nembo Kid“, giocò dal ’77 al ’05 con Cantù, Milano, Pesaro e Rieti, vincendo 1 scudetto, 2 Coppe dei Campioni, 3 Coppe delle Coppe, 1 Coppa Intercontinentale (Cantù) e 1 Coppa Korac (Milano). Con la  Nazionale (213/3.785, record assoluto) vinse l’oro agli Europei ’83 e l’argento nel ’91. Campione Europeo anche ‘over 45’, è stato un dirigente Caserta, Roma e Barcellona.
Daniela Masseroni (1985), Italia, ginnasta ritmica. Nata a Trescore Balneario (BG), grande campionessa, tra concorsi individuali e a squadre vinse 1 argento Olimpico, 4 ori, 8 argenti e 2 bronzi Mondiali, 1 oro, 5 argenti e 5 bronzi Europei.  

Print Friendly, PDF & Email