Giovedì 14 novembre, 318° giorno
dell’anno, 46^ settimana. Alla fine
del 2019 mancano 47 giorni

0
474
"Lo stagno delle ninfee, armonia verde", capolavoro di Claude Monet, padre dell'Impressionismo

FRASE DEL GIORNO – Vado a letto soltanto con duchesse o serve. La via di mezzo mi disgusta. L’ideale sarebbe la serva di una duchessa. (Claude Monet)

SANTI DEL GIORNO – San Giocondo di Bologna (Vescovo), San Serapio (Martire mercedario), San Clementino (Martire), Sant’Antigio (Vescovo), Sant’Ipazio di Gangra (Vescovo e Martire), Santa Teodora (Imperatrice d’Oriente), Santa Veneranda (Martire).

EVENTI DEL GIORNO – Il 14 novembre è la Giornata mondiale del diabete. Promossa dall’International Diabetes Federation (IDF), ha lo scopo di informare e sensibilizzare le persone in merito alla malattia e di diffonderne le norme di prevenzione.
Nel 1922 la BBC avviò le trasmissioni regolari. Dalla stazione L2O della Marconi House di Londra iniziarono le prime trasmissioni radiofoniche regolari della British Broadcasting Company (BBC), fondata per iniziativa di alcune compagnie di telecomunicazioni.
Divenuta pubblica nel ’27, la BBC si tuffò anche nel campo della TV, e il ’36 sancì lo storico primato di primo operatore televisivo al mondo. Ispirata dalla mission “educare, informare e intrattenere”, oggi trasmette notiziari in 47 lingue, con più di 400 milioni di utenti.
Nel 1967 Maiman brevettò il laser. Uno sconosciuto fisico della California, Theodore Maiman, brevettò nel ’67 il “primo laser funzionante” al mondo e lo costruì basandosi sulla teoria dell’emissione stimolata di radiazioni, sviluppata da Einstein nel ’17. Maiman iniziò i suoi esperimenti nei laboratori della Hughes Corporation, dove lavorava, su ‘Ligth Amplification by Stimulated Emission of Radiation’ (amplificazione della luce mediante emissione stimolata di radiazioni) da cui l’acronimo L.A.S.E.R. Più avanti si scoprì che il suo non era il primo prototipo: 10 anni prima ci arrivò Gordon Gould, senza però brevettarlo.

NATI DEL GIORNO – Claude Monet (1840-1926), Francia, pittore. Nella storia dell’arte è ricordato come il “padre dell’Impressionismo”, corrente pittorica che prese il nome da un suo celebre quadro, “Impressione. Levar del sole”, che ruppe i canoni pittorici tradizionali.
Nato a Parigi, Monet studiò disegno dal 1856 alla scuola di Le Havre, poi dal maestro Eugène Boudin apprese l’arte del paesaggio che segnò gran parte della sua produzione. Riprodurre la realtà dal vero, esaltando la luce in tutta la sua naturalezza, fu il verbo artistico di Monet, intorno al quale si ritrovarono diversi pittori, che con lui formarono la ‘corrente impressionista’. Tra le 500 opere attribuitegli, oggi sparse tra i principali musei del mondo, risaltano “La passeggiata”, “I papaveri”, “La Cattedrale di Rouen in pieno sole” e “Lo stagno delle ninfee, armonia verde”.
Vittorio Adorni (1937), Italia, ex-ciclista e dirigente sportivo. Nato a San Lazzaro (PR), corse da professionista dal ’61 al ’70 vincendo il Giro d’Italia ’65 e il Mondiale ’68.
Bernard Hinault (1954), Francia, ex-ciclista. Nato a Yffiniac (Francia), è tra i sei ciclisti che hanno vinto la ‘tripla corona’, cioè tutte le tre grandi corse a tappe europee: Tour de France (5 volte), Giro d’Italia (3 volte) e Vuelta a España (2 volte), aggiudicandosi anche il  campionato del mondo su strada 1980. Vinse anche 6 grandi classiche come Liegi-Bastogne-Liegi (2), Parigi-Roubaix (1), Freccia Vallone (2), Giro di Lombardia (1).
Max Pezzali (1967), Italia, cantautore. Nato a Pavia, coltivò la passione per la musica fin da piccolo, facendola diventare la sua principale attività professionale quando insieme al compagno di liceo, Mauro Repetto, diede vita al duo “I Pop”, poi ribattezzato “883” in onore della mitica Harley-Davidson Sportster (883 è la cilindrata), di cui sono entrambi amanti.
Lanciata da Cecchetto e dal Festival di Castrocaro ’91, la coppia scalò i vertici delle classifiche italiane con “Hanno ucciso l’uomo ragno”, “Sei un mito” e “Come mai”. Dopo l’exploit dell’album “Nord sud ovest est” (1.300.000 copie), i due si separarono e Max proseguì da solista. “Astronave Max” è il 18° album (2015), cui seguì nel ’17 “Le canzoni alla radio”. In carriera Pezzali ha venduto circa 8 milioni di dischi.
Vincenzo Nibali (1984), Italia, ciclista. Nato a Messina, soprannominato “lo squalo dello Stretto”, è uno dei sei campioni che hanno vinto almeno una volta in carriera i tre grandi giri a tappe. Per lui nel palmarés ci sono la Vuelta a España ’10, i Giri d’Italia ’13 e ’16, il Tour de France ’14 cui si aggiungono Tre Valli Varesine (’15), Coppa Bernocchi (’15), Tirreno-Adriatico (’15), Giro di Lombardia (’15 e ’17), Milano-Sanremo (’18).

 

Print Friendly, PDF & Email