Martedì 2 giugno, 154° giorno
dell’anno, 23^ settimana. Alla fine del 2020 mancano 212 giorni (bisestile)

0
1142
Un classico passaggio delle "Frecce Tricolori", la pattuglia acrobatica migliore al mondo

FRASE DEL GIORNO – Mettetevi alla prova: è l’unica strada che porta alla crescita.(Morgan Freeman)

SANTI DEL GIORNO – Santi Marcellino e Pietro (Martiri), Sant’Erasmo (Vescovo e Martire, protettore dei naviganti e dei pescatori del Mediterraneo), Santa Blandina (Vergine e schiava Martire a Lione), Sant’Eugenio I (Papa), San Niceforo (Patriarca di Costantinopoli).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 1891 nacque il calcio di rigore: “Se un giocatore intenzionalmente sgambetta o trattiene un giocatore avversario oppure colpisce deliberatamente la palla con la mano al di qua della linea distante 12 yards dalla linea di porta, l’arbitro, anche su richiesta, potrà concedere alla squadra che ha subìto il fallo un ‘calcio di rigore’ (‘penalty kick’)“. Così iniziò la regola sul calcio di rigore, introdotta il 2 giugno 1891 a Glasgow nel corso della riunione dell’IFAB (International Football Association Board), l’unico organismo che può modificare il Regolamento di Gioco del calcio, composto dai rappresentanti delle 4 Federazioni britanniche, a cui nel ’58 furono aggiunti 4 delegati della FIFA. La regola del ‘rigore’ negli anni è stata modificata più volte.
Dal 1946 Festa della Repubblica Italiana. Si celebra il 2 giugno per commemorare il giorno del ’46 in cui si tenne il referendum, il primo a suffragio universale, col quale gli italiani decisero quale forma di stato preferivano dopo la caduta del fascismo. Così, il 2 giugno 1946 l’Italia divenne una Repubblica e i Savoia furono esiliati. In passato la festa si celebrava la prima domenica di giugno, poi nel 2000, con il governo Amato e Ciampi Presidente della Repubblica, fu riportata al 2 giugno. Il cerimoniale prevede la deposizione di una corona d’alloro al Milite Ignoto, presso l’Altare della Patria, e una parata militare, alla presenza delle più alte cariche dello Stato, sorvolata dalle evoluzioni delle Frecce Tricolori.

NATI FAMOSI – Johnny Weissmuller (1904-1984), Usa, nuotatore e attore.
Nato a Freidorf (Impero austro-ungarico, dal 1920 della Romania), emigrò negli Usa nel 1905 con la famiglia. Fu il primo Tarzan cinematografico della storia, a partire dal ’32. Negli anni ’20 fu tra i migliori nuotatori al mondo, stabilendo 67 record mondiali e vincendo 5 ori Olimpici (tra Parigi ’24 e Amsterdam ’28) più 52 titoli statunitensi, e fu anche il primo al mondo a scendere sotto il minuto nei 100 m stile libero, il 9 luglio ’22.
Charlie Watts (1941), Inghilterra, batterista. Londinese doc, è uno dei migliori in circolazione, dal 1963 componente dei celebri Rolling Stones, band “mito” della storia del rock. Amante del blues e del jazz, Charlie è stato sempre definito, per il suo carattere mite ma determinato, il “collante” del gruppo. Negli anni ‘80 trascorse un brutto periodo a causa dell’uso di eroina, avventura vissuta con molto riserbo da cui riuscì a uscire. Tra le battaglie vinte dal batterista, si ricorda anche quella contro il cancro alla gola nel ’04. Nella vita sposò la pittrice e scultrice Shirley Ann Sheperd (’64), da cui ebbe la figlia Seraphina (’68).
Tony Hadley (1960), Inghilterra, cantante. Nato a Londra, è un cantante pop, soul e swing, famoso per essere stato il frontman degli Spandau Ballet, gruppo attivo principalmente negli anni ‘80 che ha venduto più di 25 milioni di dischi nel mondo e ha conteso la scena ai conterranei Duran Duran. Nella vita privata 2 matrimoni, Leonie Lawson (’83-’03) e Alison Evers (’09) e nessun figlio.
Giulia Michelini (1985), Italia, attrice. Nata a Roma, figlia di magistrati napoletani, giunse alla notorietà grazie alla serie TV  “Squadra antimafia – Palermo oggi” (8 stagioni), in cui interpretò Rosy Abate, personaggio su cui è incentrato anche lo ‘spin-off’ “Rosy Abate – La serie” (’17). Collezionò anche ruoli “in divisa” nelle serie “Distretto di Polizia” e “RIS – Delitti Imperfetti”, mentre al cinema recitò in “Ricordati di me” (’03), “Cado dalle nubi” (’09) e “Immaturi” (’11). Nel ’17 fu tra i protagonisti della terza stagione della serie TV “In Treatment” (Sky). Nella vita privata ha un figlio, Giulio Cosimo (’05), avuto a 20 anni dal velista Giorgio Cerasuolo. È stata poi legata all’attore Giorgio Pasotti (’08-’09).

Print Friendly, PDF & Email