Rita Rossa commenta il blocco del servizio di Amiu

0
898

Il sindaco Rita Rossa ha così commentato il blocco del servizio attuato dai lavoratori AMIU dalle 6 di stamattina, cioè dal primo turno della giornata e per tutta la giornata. Il blocco è stato motivato dalla richiesta di erogazione immediata della quattordicesima mensilità. “Abbiamo chiesto alle rappresentanze sindacali di attendere fino a settembre il pagamento della quattordicesima per liberare risorse di cassa. Questo ci consentirebbe di attuare un piano di salvataggio per altre partecipate in crisi. Abbiamo chiesto un atto di solidarietà nei confronti di altri lavoratori, alcuni dei quali in questo momento non percepiscono neppure la cassa integrazione..

Il nostro senso del dovere ci ha imposto di garantire lo stipendio a tutti i lavoratori, correndo anche rischi personali, per un’azienda che ha accumulato ingenti perdite dovute, in passato al mancato trasferimento della TIA; 38 milioni e 400 mila euro di debiti e 9 milioni di perdite di esercizio nell’anno 2012.

Il senso del dovere ha imposto ai liquidatori di continuare a rischiare sia in termini personali che di credibilità professionale per tentare di dare un futuro ad una società già morta. Siamo desolati che i lavoratori AMIU non abbiamo compreso questi sforzi straordinari e questa mattina abbiano scelto di timbrare ed essere regolarmente in azienda, ma di non effettuare il servizio. Sappiamo bene che la quattordicesima è coperta dalla TARES ed è dovuta dal CCNL, ma la nostra richiesta era semplicemente il differimento a settembre del pagamento, per evidenti problemi di cassa.

Credo che a questo punto la priorità sia pensare a alla città e ai cittadini e adotterò ogni atto e ogni forma legittima per garantire ad Alessandria il servizio di raccolta dei rifiuti”.

Print Friendly, PDF & Email