9.9 C
Alessandria
lunedì, Ottobre 18, 2021

Referendum caccia. Tutti tacciono

Dalla Regione Piemonte è arrivato l’ennesimo caso di spreco di soldi pubblici da parte delle istituzioni. Il 3 giugno è infatti in programma il referendum sul territorio regionale per la restrizione delle norme riguardanti la caccia; approvato dopo 25 anni dalla raccolta firme.

La decisione della giunta del governatore Cota di non accorpare il referendum con le elezioni amministrative che si terranno ad inizio maggio o con il ballottaggio di giugno; è spiegabile semplicemente col fatto che in consiglio regionale non si voglia far raggiungere il quorum al quesito referendario.

Il ‘capriccio’ della giunta Cota è costato 22 milioni di euro; tanto chela Regioneha dovuto aprire un mutuo di tale cifra; appunto per non far coincidere il giorno del referendum con i giorni delle elezioni amministrative.

22 milioni di euro; soldi pubblici che verranno presi dalle tasche di cacciatori e animalisti.

Cota restituirà i 22 milioni sotto forma di diamanti e lingotti?

Marcello Rossi

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x