‘Occhio alla strada’ per una viabilità più sicura

0
714

Sono state presentate questa mattina le iniziative inserite nel programma della Campagna di Prevenzione e Sensibilizzazione sulla Sicurezza Stradale, ‘Occhio alla strada’ che, organizzata dall’Assessorato all’ Innovazione, aggregazione e coesione sociale, si avvale della collaborazione e del supporto di diverse Associazioni.
L’assessore Gianni Ivaldi ha sottolineato come ogni anno si compia, sulle strade, un “dramma sociale che conta più di 4.000 vittime rappresentando, anche, un ingente costo in termini economici”.
“Grazie al rapporto positivo e alla sinergia con molte associazioni, alcune delle quali presenti oggi – ha proseguito l’assessore Ivaldi -, continuiamo il nostro percorso di sensibilizzazione su un tema di tale importanza. Desideriamo dare visibilità e consapevolezza al problema, alzare il livello di attenzione per aumentare il senso di responsabilità e di impegno civico di ognuno affinché la strada non sia più luogo di scontro dove spesso si scaricano tensioni e violenze ma diventi il luogo d’incontro tra persone che si muovono”.
Il primo appuntamento sarà sabato 2 marzo, alle ore 17, a palazzo Cuttica con la presentazione, alla presenza degli autori, del libro “Felici di seguirti. Una storia di ordinaria inciviltà”: Stefania Lorenzini e Stefano Guarneri ripercorreranno, con Gianni Ivaldi e Miriam Massone, le travagliate tappe di quanto accaduto dopo l’incidente in cui morì il figlio Lorenzo.
Partirà, poi, una campagna di comunicazione che si avvarrà di manifesti che riguardano i comportamenti alla guida con, come li ha definiti l’assessore Ivaldi, “messaggi forti ma con senso positivo”.
Verrà poi proposta una seconda edizione del concorso fotografico ‘Il bello, il brutto e il cattivo’ che porrà particolare attenzione al tema della sicurezza stradale ma anche, come ha sottolineato Daniela Ghetti dell’Associazione PI greco, “alla sicurezza più in generale che rappresenta una problematica molto articolata”.
Le iniziative vedono la collaborazione e il supporto del CSVA e di Associazioni quali ‘Idea’, ‘Vittime della Strada’, ‘Aprova’, ‘Integro Team’ e ‘Gliamicidellebici’.
“Il nostro desiderio – ha concluso l’assessore Ivaldi – è il massimo coinvolgimento che porti alla creazione di un gruppo di lavoro che, con Associazioni, Forze dell’Ordine, Aci, etc., operi alla stregua del Piano David di Firenze”.

Print Friendly, PDF & Email