6.8 C
Alessandria
martedì, Ottobre 26, 2021

Almanacco di venerdì 12 marzo,
71° giorno del 2021, 10^ settimana

FRASE DEL GIORNOMi chiedete se mi sono mai innamorato? Ci si innamora a vent’anni: dopo si innamorano soltanto le cameriere. (Gianni Agnelli)

SANTI DEL GIORNO – San Massimiliano di Tebessa (Martire), Santa Fina di San Gimignano (Vergine), San Mamiliano di Palermo (Vescovo e Martire), San Simeone il Nuovo Teologo (Abate), San Teofane (Martire), Sant’Elfego il Vecchio, San Luigi Orione (Sacerdote e Fondatore).

EVENTI DEL GIORNO – Nel 515 a.C. finì la costruzione del tempio di Gerusalemme.
Nel 1616 prima pubblicazione del trattato ‘Sidereus Nuncius’, scritto da Galileo Galilei.
Nel 1909 venne ucciso dalla mafia l’investigatore italo-americano Giuseppe ‘Joe’ Petrosino.
Nel 1913 Canberra diventò la capitale dell’Australia, appositamente costruita.
Nel 1947 fu proclamata la ‘dottrina Truman’ per bloccare la diffusione del comunismo.
Nel 1999 Polonia, Ungheria e Repubblica ceca divennero membri della Nato.

NATI FAMOSIGabriele D’Annunzio (1863-1938), Italia, letterato. Detto “Il Vate”, fu l’autore-simbolo del Decadentismo italiano. Nato a Pescara e morto a Gardone Riviera, pubblicò la prima raccolta di poesie a 11 anni. Attratto dalla vita mondana, col 1° romanzo “Il piacere” espresse la sua ‘visione del mondo’ di esteta decadente, dedito agli eccessi e divo ‘ante litteram’. Dopo la Prima guerra mondiale sfruttò il malcontento popolare per guidare l’impresa di Fiume, contesa tra Italia e Jugoslavia, che portò all’occupazione della città, poi liberata dal Governo Giolitti. Vicino al fascismo, fu con Marinetti tra i firmatari del ‘Manifesto degli intellettuali fascisti’. Suoi i romanzi “L’innocente”, “Il trionfo della morte”,  “Le vergini delle rocce”, la tragedia “La figlia di Iorio” e la raccolta poetica “Alcyone”.
Coniò motti famosi come “Eja, Eja, Eja, Alalà” e “Memento audere sempre”.
Gianni Agnelli (1921-2003), Italia, industriale. Soprannominato l’Avvocato, fu una figura chiave della storia economica, politica e sportiva dell’Italia del ‘900. Torinese, rimase senza il padre Edoardo a 14 anni (incidente aereo) e a 25 subentrò a Vittorio Valletta alla presidenza FIAT, guidandola per 40 anni. Senatore a vita dal ’91, i suoi rapporti col sindacato e i partiti di sinistra, in primis il PCI, influenzarono notevolmente il dibattito politico su lavoro e sviluppo economico. Raffinato intenditore di arte e di calcio, legò il suo nome ai maggiori trionfi della Juventus, di cui fu presidente onorario fino alla morte. Sposato con Marella Caracciolo dei Prìncipi di Castagneto, ebbe 2 figli: Edoardo (’54-’00), morto suicida, e Margherita (’55), madre di John, Lapo e Ginevra Elkann.
Jack Kerouac (1922-1969), Usa, scrittore. Mito ‘sempreverde’ della cultura giovanile, fu il padre della ‘Beat Generation’, che fu rivoluzione culturale, linguistica e letteraria. Nato a Lowell (Massachusetts), fece vita da vagabondo e conobbe il poeta Allen Ginsberg, con cui fondò la “Beat Generation”, influenzando i movimenti studenteschi anni ’60 e artisti simbolo dei giovani come Bob Dylan. I viaggi in auto attraverso gli USA, con Neal Cassady, diedero vita al romanzo “On the road” (’57), manifesto della ‘generazione beat’ e di uno stile di vita che incarnò i sogni di libertà dei giovani. Autore di romanzi (“I sotterranei”, “Dottor Sax”,  “Big Sur”), Kerouac morì in Florida ad ottobre ’69, distrutto dall’alcool.
Beppe Fiorello (1969), Italia, attore. Fratello del più noto Rosario, nacque a Catania, fece esperienza da tecnico in un villaggio turistico e nel ’94 entrò a Radio Deejay (‘Fiorellino’). Poi seguì il fratello col “Karaoke”, nel ’98 debuttò al cinema (“L’ultimo capodanno”), in TV (“Ultimo”), e nel ’99 ottenne una particina a Hollywood (“Il talento di Mr. Ripley”). Nel terzo millennio è ‘uomo di punta’ di fiction e film RAI: “Salvo D’Acquisto” (’03), “Il grande Torino” (’05), “Joe Petrosino” (’06), “Giuseppe Moscati” (’07), ” Volare” (’13),  “L’oro di Scampia”  (’14) e “Il mondo sulle spalle” (’19), “Gli orologi del diavolo” (’20).

Raimondo Bovone
Ricercatore instancabile della bellezza nel Calcio, caparbio "incantato" dalla Cultura quale bisettrice unica di stile di vita. Si definisce "un Uomo qualunque" alla ricerca dell'Essenzialità dell'Essere.
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli