4.9 C
Alessandria
giovedì, Gennaio 20, 2022

M5S sull’Amiu

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del Movimento 5 Stelle:

“Gli alessandrini, purtroppo, sono malamente informati sulla reale situazione cittadina e raramente riescono a sentire gli echi delle proteste di chi non ha più la sicurezza di un lavoro e di conseguenza di una vita normale. Alessandria è al tracollo e le strade da poco tempo rifatte che implodendo portano alla luce sconcertanti voragini ne sono l’esempio sconsolante.
La giunta regionale taglia sul trasporto locale destinando risorse importanti per grandi opere inutili come il Tav e la giunta cittadina vende. È stato deciso di vendere il 46% delle quote dell’ATM, ma come denunciamo ormai da mesi in ogni occasione, non viene mai fatto nessun accenno a quale idea di mobilità si vuole proporre come servizio alternativo. Sicuramente una ristrutturazione a fronte del disastro economico è necessaria, ma che venga fatta sulle spalle dei lavoratori è inaccettabile. Perché non realizzare uno studio di fattibilità per sviluppare una diversa mobilità sul territorio dividendolo in aree omogenee, accorpando società per ottenere economie di scala e pensando al trasporto integrato tra ferrovie, autobus e aeroporti come avviene in tutta Europa?
La giunta Rossa chiude la porta risolvendo il problema con un’azione esclusivamente contabile senza dire come pensa di recuperare in futuro, senza un piano per il servizio di trasporto pubblico e soprattutto senza informare adeguatamente i cittadini.
L’AMIU poi, che da tempo è in dissesto, provocato congiuntamente dalle precedenti amministrazioni e dal proprio management, non ha mai avuto la volontà, nemmeno in prospettiva, di creare l’organizzazione per arrivare a rifiuti zero o quantomeno per tendere a tale obiettivo.
L’attuale giunta, al di là delle difficoltà economiche ereditate, in quasi un anno non ha mai studiato un piano per cercare di trasformare i rifiuti in una risorsa. Mentre si discute di tagli al personale come unica chance di riequilibrio, non si approfitta della situazione per attuare un cambio di prospettiva che porti vantaggi per tutta la collettività.
Non importa che a poca distanza dalla città comuni come Mirabello M.fto diventino virtuosi e lavorino in regime di qualità diminuendo spese, creando guadagni per i propri abitanti trasformando appunto i rifiuti in risorse da commercializzare.
Non ci sono magie contabili per tornare ad essere credibili, basta uscire dalle vostre stanze e parlare con la gente, con chi vi ha eletto, occorre pensare concretamente al futuro di Alessandria, se vogliamo che diventi davvero una smart city, perché di paroloni vuoti ne abbiamo già sentiti a sufficienza.
Noi continueremo a proporre le nostre idee, i nostri progetti e la nostra visione di sviluppo sostenibile della città. Continueremo a rivolgerci alla cittadinanza con attività volte ad ascoltare i problemi della gente e a raccogliere le loro idee. Continueremo ad informarli a quali alternative concrete su mobilità, rifiuti e sviluppo il MoVimento 5 Stelle vorrebbe poter contribuire a realizzare se solo avessimo degli amministratori un pochino più smart! Nessuno sconto o superficialità verrà ammessa e prima o poi pagherete questa ignavia non propositiva con un severo giudizio dei cittadini elettori”.

Andrea Cammalleri

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x