Il programma per l’ambiente dell’assessorato di Casale

0
674

Bonifica del polverino, schede del censimento, predisposizione del Piano di riqualificazione energetica, potenziamento dei servizi di giardinaggio e di manutenzione del verde pubblico.

Sono questi alcuni degli obiettivi che l’Assessorato all’Ambiente si è dato nel breve periodo: «La bonifica del polverino d’amianto – ha spiegato l’assessore Luca Gioanola – è prioritaria. In queste settimane sono stati avviati i lavori del lotto numero 10, che prevede la rimozione e il risanamento di sei cortili entro la fine dell’anno».

Questi sei interventi stanno portando alla bonifica dal polverino di alcune aree presenti in via Mameli e vicolo Caravadossi e a Casale Popolo, Frassineto, Olivola e Vialarda. Per altri sei cortili di Casale Monferrato, Conzano, Terruggia e Moncalvo, invece, si è già proceduto alla gara e all’aggiudicazione e si è in attesa del contratto, che sarà firmato già nei prossimi giorni. Ed è in corso di redazione, infine, un nuovo lotto, il numero 12, di altri sei cortili.

«L’impegno dell’Amministrazione Palazzetti – ha sottolineato l’assessore Gioanola – è quello di proseguire e rilanciare in modo concreto e sostanziale la bonifica dall’amianto, con assoluta priorità al polverino. Grazie a un potenziamento dell’Ufficio potremo anche incrementare più in generale le attività legate alla lotta all’amianto, come la condivisione con i Comuni del territorio, dei dati del censimento 2012, richiesti e attesi da tempo; e, potremo pianificare una nuova progettualità legata alla sostenibilità energetica».

Il Piano di riqualificazione energetica, infatti, è un altro aspetto prioritario: «Una corretta progettazione in termini di efficienza energetica e riqualificazione energetica – ha ancora spiegato Luca Gioanola – significa ridurre fortemente gli sprechi, aumentando la qualità della vita; ridurre sensibilmente i costi migliorando la qualità dell’aria e dell’ambiente in cui si vive. La riqualificazione energetica ha impatti positivi non solo sulla salute, ma sugli aspetti ambientali ed economici».

Per questi motivi si sta lavorando al Paes, il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile, nell’ambito del progetto Europeo Elena, al quale Casale Monferrato ha deciso di aderire due mesi fa, in rete, insieme ad altri Comuni e città capoluoghi di Provincia.

Ma l’Assessorato all’Ambiente punta anche a rinforzare il servizio di giardinaggio e di manutenzione del verde pubblico: «Casale Monferrato ha un patrimonio ambientale, monumentale, storico unico e assolutamente da valorizzare – ha sottolineato Luca Gioanola – ed è quindi indispensabile pianificare e gestire al meglio i molti interventi che durante l’anno sono richiesti, quotidianamente, per mantenerlo e valorizzarlo al meglio, nell’interesse della comunità».

Print Friendly, PDF & Email