Il M5S dice no alle elezioni provinciali

0
706

Il Movimento 5 stelle non parteciperà alla elezioni provinciali del 12 Ottobre 2014.
Le motivazioni del nostro NO sono due e riteniamo opportuno ribadirle; considerando l’assenza di una corretta informazione ai cittadini da parte dei media tradizionali.

Il M5S è contrario all’esistenza di un organo quale la Provincia: per ognuno dei nostri portavoce ed attivisti la coerenza è quindi più importante di una “poltrona”! A maggior ragione se all’interno di un, a dir poco ridicolo, teatrino allestito da un Governo capace solo di fare annunci che naufragano nella realtà di una totale incapacità di guida del paese.

Il M5S non è disposto a partecipare ad una elezione che non vede chiamati i cittadini alle urne, ma altresì consiglieri comunali e sindaci che si avvalgono del diritto di eleggere chi ritengono più “opportuno” (quindi sè stessi, secondo un modus operandi autoreferenziale), senza interpellare gli elettori. Applicando in modo bizzarro il secondo comma del 1° articolo della Carta Costituzionale che recita: “la sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”.

Pertanto, noi del M5S riteniamo che le Province non siano state abolite; l’unica cosa ad essere stata abolita è la volontà popolare. Ribadiamo il nostro no ad iniziative istituzionali fondate sull’esclusione dei cittadini dalle decisioni che li riguardano direttamente.

Coerenza e democrazia diretta sono principi su cui non siamo disposti a trattare, come per tutti quelli che hanno dato vita al nostro Movimento: etica, onestà, legalità, giustizia, merito.

Print Friendly, PDF & Email