8.5 C
Alessandria
lunedì, Ottobre 25, 2021

Il 2014 dell’Unità di Senologia di Tortona, pronta a ripetersi nel 2015

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dell’Unità di Senologia di Tortona.

PREVALE LA SALITA

Nei giorni scorsi abbiamo fatto i conti del lavoro svolto nell’Unità di Senologia di Tortona durante il 2014:

– 4.402 prestazioni ambulatoriali (quelle con l’impegnativa del medico di famiglia) di cui 290 interdisciplinari
– 360 prelievi per approfondimento diagnostico (citologici, microistologici con ago tranciante o con metodo vacuum-assisted detto anche mammotome sotto guida ecografica con uno strumento donato da Associazione Franca Cassola Pasquali e Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, oppure sotto guida mammografica con uno strumento donato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona)
– 350 interventi sulla mammella in sala operatoria (di cui 71 provenivano dall’ambulatorio di Senologia dell’ospedale di Novi Ligure e sono state operate in collaborazione con il chirurgo di riferimento)
– 203 i casi di cancro al seno operati
– 160 pazienti arruolate nel Progetto Giro Vita e Prevenzione Oncologia con colloqui periodici con la nutrizionista
– 551 colloqui fra pazienti e psicologa
– 1.483 sono le pazienti che hanno usufruito della distribuzione diretta dei farmaci per la terapia ormonale (per un importo di circa 93.700 euro e un risparmio per l’SASL AL di quasi il 50% sul prezzo ufficiale)
– 1.152 le ecografie senologiche eseguite nell’ambulatorio di Ecografia oncologica affidato alla d.ssa Francesca Pasquali

Ma non solo….la Senologia ha una “sorellina” che sta crescendo; anche qui una salita buona. Si tratta dell’ambulatorio di Endocrinochirurgia gestito dal dr Francesco Millo nei locali dell’ambulatorio senologico e che si occupa di…Tiroide:
– 107 agoaspirati eco-guidati,
– 27 interventi di tiroidectomia totale di cui un terzo per cancro,
– gruppo di cura interdisciplinare con endocrinologo e medico nucleare.

Seconda “sorellina” è quella rappresentata dalla gestione dei melanomi, una malattia in salita… tanto per cambiare! Grazie alla nostra esperienza sulla procedura del linfonodo sentinella identificato con tecnezio e utilizzato nella chirurgia senologica dal 2001 all’aprile 2014, molto spesso i dermatologi ci inviano i nevi dubbi e sospetti da asportare; se si tratta di melanomi, in collaborazione con gli oncologi, si perfeziona il trattamento chirurgico e si collabora al follow-up.

Ecco, finora la salita di cui abbiamo parlato è rappresentata dall’aumento delle prestazioni e dei casi di cancro operati, dai nuovi servizi offerti alle persone che si sono rivolte all’Unità di Senologia dell’ospedale di Tortona compresa la nuova tecnica per identificare il linfonodo sentinella con un nuovo strumento donato ancora dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona a maggio del 2014. Porteremo i dati di questa procedura al Congresso della Senologia italiana a fine anno a Firenze.

Questo tipo di salita è positiva perché significa che siamo stati capaci di far fronte alla richiesta di diagnosi ( in Radiologia sono state eseguite 5.580 mammografie!) e di cura della nostra popolazione di riferimento. In più, abbiamo aperto nuove strade per “stare un passo avanti al tumore della mammella” attraverso il Progetto Giro Vita e Prevenzione Oncologica che si occupa di stili di vita e di alimentazione e che ha aggiunto una nuova figura professionale al team multidisciplinare, la nutrizionista con un impedenziometro di ultima generazione donato dai Club Rotary provinciali.

Sì, questa è una salita buona ma confesso che stasera avevo presente anche un’altra salita decisamente meno piacevole, una salita fatta di quotidiana fatica per garantire efficienza, flessibilità, capacità di adeguarsi alle esigenze della gente che si ammala e alla quale vorremmo garantire il meglio della scienza medica e dell’alleanza terapeutica.

In questa fatica quotidiana abbiamo tanti compagni di viaggi, storici, nuovi, silenziosi, famosi ma soprattutto generosi. Grazie a questa task force possiamo ritornare a chi ci sostiene quei numeri che fanno vedere come abbiamo impiegato l’aiuto che ci è stato dato: nuovi strumenti usati quotidianamente, figure professionali come la psicologa (da dieci anni) e la nutrizionista (da un anno), aggiornamento professionale costante.

Il 2015 è cominciato in salita, per la Senologia e non solo; eppure vorremmo continuare ad andare avanti, mantenendo tutto quello che abbiamo costruito insieme in questi anni, proponendo nuovi obiettivi per migliorare il servizio.
A questo proposito, vorremmo ampliare la parte preventiva collaborando con il Progetto ISTANTANEA 048 che nasce dalla collaborazione fra Amministrazioni comunali della Bassa Valle Scrivia, ASL AL con il Servizio di Epidemiologia e Prevenzione, l’Associazione Franca Cassola Pasquali per “studiare” la cause di malattia e di mortalità direttamente sul campo: raccogliere informazioni dirette per scegliere meglio come utilizzare le risorse disponibili.
Vorremmo continuare a fare ricerca clinica in collaborazione con i Centri di riferimento italiani.
Vorremmo migliorare lo scambio di informazioni e di dati attraverso nuovi strumenti informatici.

Mentre ringraziamo davvero tanto tutte le persone, ma proprio tutte, singole e raccolte in istituzioni, club, fondazioni, associazioni sportive (in prima fila il Tennis con le gare a handicap così divertenti e originali), chiediamo: ci state a ripetere il miracolo nel 2015?
Noi ci vorremmo provare ma abbiamo bisogno ancora di voi, di tutti voi….
Che ne dite, a marzo prepariamo 5 euro per le patate?

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x