25 C
Alessandria
martedì, Luglio 27, 2021

Critica la situazione per i produttori di pesche

Produzione in positivo rispetto al 2013 per il comparto Albicocco-Ciliegio-Fragola, male invece le pesche che hanno avuto un avvio di campagna caratterizzato da prezzi medio-bassi.
Poco soddisfacente è la situazione in generale per il peschicolo, la cui maturazione-raccolta dei frutti e la loro vendita hanno subito i danni del maltempo, il marciume del frutto ha deprezzato il prodotto e lo scarso interesse del consumatore all’acquisto ha influito sulle vendite al dettaglio.
Commenta Vincenzo Raccone, tecnico CIA Tortona: “La crisi economica porta le famiglie a comprare beni di prima necessità sacrificando la frutta; l’andamento climatico non ha invogliato il consumo di un frutto prettamente estivo come la pesca; l’eccesso di offerta proveniente da altre parti d’Italia o addirittura dall’estero (Spagna, Grecia, Francia) ha completato il quadro di una
situazione problematica”.
I produttori del nostro territorio auspicano interventi quali:
• incentivi alla grande distribuzione organizzata perché acquisti prodotti locali italiani (forte è l’importazione dalla Grecia)
• forme di incentivo alla produzione (promozione, controllo dell’offerta e della dinamica dei prezzi)
• nuove forme di assicurazione multirischio che comprendano anche situazioni critiche come quella attuale, capaci di costituire gravi turbative di mercato.
Spiega Lorenzo Mogni, titolare dell’azienda agricola “Il Borghetto” di Monleale: “Le pesche di Volpedo costituiscono un mercato di nicchia, che difendiamo fortemente per la qualità del prodotto, che significa gusto, pezzatura, colore. Dietro il raccolto delle pesche c’è un grande lavoro: procediamo con più stacchi di raccolta (fino a tre-quattro). Come si dice in gergo, “si coglie
sull’onda”, cioè il frutto matura completamente sulla pianta. Al consumatore, in questo modo, arriva il frutto migliore, anche se il procedimento comporta costi un po’ più elevati. Il consumatore finale deve sapere che puntiamo sulla qualità, non sulla quantità. Invitiamo a riflettere su questo, garantendo la provenienza locale della nostra frutta e proponendo la scelta migliore”.

Fausta Dal Monte
Giornalista professionista dal 1994, amante dei viaggi. "La mia casa è il mondo"
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x