15.1 C
Alessandria
sabato, Ottobre 23, 2021

Corpo di Polizia Municipale: resoconto di un anno di attività

Si è tenuta ieri mattina, alla presenza dell’ assessore alla Sicurezza, Polizia Municipale e Protezione Civile, Federico Chiodi, del Comandante, Flaviano Crocco, del vicesindaco, Carlo Galuppo, e di alcuni Ufficiali, la tradizionale conferenza stampa per illustrare il resoconto dell’attività svolta dal Comando di Polizia municipale nel corso del 2013 e gli interventi previsti per il 2014.

L’anno appena trascorso ha visto una notevole attività nonostante l’indirizzo di contenimento della spesa operato dall’amministrazione. In particolar modo è stato possibile garantire una copertura costante dei servizi per almeno dodici ore giornaliere, aumentate a diciotto, disposte su tre turni, nel fine settimana, nonché svariate occasioni di intervento in situazioni eccezionali e d’urgenza.

“Sono particolarmente soddisfatto dell’operato della polizia municipale e dell’efficace coordinamento effettuato dal Comandante Flaviano Crocco – ha commentato l’assessore alla Polizia Municipale, Federico Chiodi -. Nel corso del 2013, ancora sotto la supervisione del mio predecessore, Emanuela Patta, sono state portate avanti iniziative relative alla videosorveglianza, con la manutenzione e il completo ripristino dell’impianto già esistente, nonché un potenziamento con l’aggiunta di nuove apparecchiature. Nel breve periodo del mio mandato è stato possibile ampliare considerevolmente la copertura dell’impianto di videosorveglianza con un investimento importante in questa fase, ma senza spese faraoniche, ed operando più che altro nell’ottica di un migliore posizionamento strategico delle telecamere esistenti.

Attualmente la quasi totalità del centro storico e una fetta considerevole delle zone immediatamente periferiche sono monitorate. Nei mesi di febbraio e marzo, verranno portate avanti due fasi di miglioramento ed implementazione del sistema di sorveglianza. La prima, a febbraio, riguarderà l’impianto dell’area cittadina, mentre la seconda fase, che verrà realizzata a marzo, riguarderà la ricollocazione e il miglioramento tecnico del sistema di lettura targhe. Grazie a quest’ultima misura sarà possibile, qualora le circostanze lo impongano, identificare ogni veicolo che entri o esca dal perimetro cittadino attraverso gli otto punti di accesso stradale, nel centro abitato e nella zona collinare”.

“In materia di violazioni del Codice della Strada – ha proseguito l’assessore Chiodi – verrà installato un primo sistema FTDR (rosso stop), un dispositivo di rilevazione e contestazione di infrazioni semaforiche, nella zona sud della città, ad un incrocio su una strada di ampia percorrenza (ex s.s. 35 bis dei Giovi all’incrocio con via Balustra) dove si verificano, con una certa frequenza, incidenti gravi. Inoltre, verrà effettuata a livello sperimentale l’installazione di colonnine per il controllo della velocità, presidiate dagli agenti, ai due estremi della città, in corso don Orione e nel tratto tra via Arzani e Corso Pilotti. Tutto questo sarà possibile anche grazie alla recente acquisizione di nuova strumentazione mobile per il controllo della velocità (telelaser). Infine, dopo un colloquio con l’assessore provinciale alla sicurezza, Gian Franco Comaschi, e avendo verificato un calo della velocità di transito media nella frazione di Rivalta Scrivia dopo l’installazione dei cosiddetti Velo-ok, abbiamo chiesto di ampliare la sperimentazione di sistemi analoghi anche all’altezza della località Fornace Cascinotti, sulla strada per Alessandria, e nella frazione di Castellar Ponzano”.

“Nell’ultimo periodo siamo riusciti a razionalizzare la disposizione dei parcheggi a pagamento all’interno della cerchia cittadina, nell’ottica di disincentivare le soste lunghe e l’eccessivo traffico nel centro cittadino e agevolare la permanenza dei veicoli in aree più periferiche – ha spiegato Federico Chiodi -. Inoltre abbiamo notato un aumento della fruizione del parcheggio sotterraneo Passalacqua e, unitamente al gestore Aipa, ci auguriamo di poter presto riuscire a far utilizzare l’intera superficie di quello che è uno dei parcheggi coperti più economici, puliti e sicuri della nostra area. Sono convinto che anche quest’opera va nel senso di diminuire l’inquinamento atmosferico che purtroppo resta un problema rilevante, nel periodo invernale, per la nostra città”.

“Dal punto di vista della Protezione Civile, nel corso degli ultimi mesi del 2013 siamo stati in grado di completare la nuova sede del Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile, presso l’ex macello, che sarà ufficialmente inaugurata nei prossimi mesi. Ho avuto modo di incontrare, in svariate riunioni, i volontari e voglio cogliere questa occasione per ringraziarli del lavoro che hanno svolto e continuano a svolgere per la nostra città. Devo anche ringraziare il personale della Polizia Municipale che nelle recenti emergenze legate al mal tempo è sempre stato a disposizione ben oltre gli orari previsti di lavoro, come nel caso del dicembre scorso, quanto hanno prestato servizio ininterrottamente dalle ore 2 del 25 fino all’una del 27, nonostante il periodo di festività.

È stato possibile anche portare avanti il progetto ‘Scuola e Sicurezza’, che sta vedendo una viva partecipazione da parte dei responsabili dei vari istituti scolastici cittadini e che approderà ad una nuova serie di incontri didattici con i ragazzi sia su temi di prevenzione dei rischi, sia sulla tutela dei minori nel loro rapporto con internet.”

“Da quando ho assunto questo ruolo ho potuto contare su una grande collaborazione da parte del dirigente, dei funzionari e dei singoli agenti della polizia municipale – ha concluso l’assessore Federico Chiodi -. Malgrado la relativa esiguità del fondo erogato per i servizi eccezionali e la mancata sostituzione degli agenti che hanno cessato il servizio, il personale ha saputo offrire, con qualità costante, una sorveglianza del territorio sempre maggiore. Ciò nonostante sto lavorando in collaborazione con l’amministrazione per poter fornire al corpo di polizia municipale nuove risorse umane che da tempo sono necessarie per migliorare ulteriormente l’attività svolta e ripristinare una dotazione organica consona ai servizi che devono essere effettuati”.

E’ stato il comandante della Polizia municipale di Tortona, Flaviano Crocco, ad aver illustrato la relazione che si riporta qui di seguito.

“Ringrazio tutto il personale – ha sottolineato il comandante Crocco – perché senza di loro non si sarebbe potuto realizzare tutto quello che, invece, abbiamo portato avanti”.

 

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x