13.1 C
Alessandria
mercoledì, Ottobre 20, 2021

Brevi di cronaca

Il 3 aprile 2013, i Carabinieri di Tortona in collaborazione con quelli di San Sebastiano Curone (AL) hanno tratto in arresto per furto aggravato in concorso il 29enne cittadino romeno con precedenti di polizia ANGHEL Ion, residente in Alessandria.

I militari dell’Arma nella tarda serata del 3 aprile u.s., a seguito di una segnalazione telefonica pervenuta da privato cittadino, sorprendevano l’interessato all’interno di un  deposito di materiale edile sito in località Pontetto di Brignano Frascata (AL), intento ad asportare 300 kg di grondaie in rame che, unitamente ad un complice, che al momento del controllo riusciva ad allontanarsi, aveva già parzialmente caricato sulla propria autovettura. L’uomo veniva pertanto dichiarato in arresto ed al termine delle formalità di rito trattenuto presso la camera di sicurezza dell’Arma di Tortona a disposizione della competente Autorità Giudiziari.

Nel corso della notte i militari operanti riuscivano a rintracciare anche il correo che veniva denunciato in stato di libertà per il medesimo reato,  un 32enne pregiudicato cittadino albanese anch’esso residente in Alessandria.

La refurtiva, del valore di 4.000,00 euro, interamente recuperata, è stata restituita all’avente diritto, un impresario edile di Brignano Frascata, mentre l’autovettura utilizzata per commettere il reato è stata posta sotto  sequestro.

 

 

Il 4 aprile 2013:

 

a.            I Carabinieri di Pontestura (AL) hanno tratto in arresto in esecuzione di ordinanza di ripristino della custodia cautelare in carcere emessa dalla Corte di Appello di Firenze, il 33enne cittadino spagnolo OLAETA PINTADO Inigo, già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso una comunità di Camino (AL), dalla quale era evaso il 23 marzo u.s. e per tale motivo tratto in arresto di militari di quella Stazione Carabinieri. L’interessato, al termine delle formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Vercelli a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

 

b.            I Carabinieri di Casale Monferrato (AL) hanno denunciato in stato di libertà per deturpamento ed imbrattamento di cose altrui, un 21enne residente a Vercelli ed un 19enne residente in provincia di Pavia.

I due giovani, alle ore 02,00 del 4 aprile u.s., venivano sorpresi dai militari operanti presso la zona ricovero vagoni delle locale stazione  ferroviaria, intenti ad imbrattare l’esterno di una carrozza con delle bombolette spray. Nella circostanza venivano sequestrate dieci bombolette di vernice spray utilizzate dagli interessati.

 

c.             I Carabinieri di Casale Monferrato (AL) hanno denunciato in stato di libertà per falsità in scrittura privata un 35enne con  precedenti di polizia residente in quel centro.

L’interessato, sottoposto a  controllo da una pattuglia dell’Arma mentre alla guida della propria autovettura transitava in città, è  risultato aver esposto sul veicolo un tagliando assicurativo che mostrava segni di falsità. Gli immediati  accertamenti svolti hanno consentito di stabilire con certezza che il tagliando era stato completamente falsificato. L’autovettura sulla quale viaggiava l’uomo è stata sottoposta a sequestro amministrativo.

 

d.            I Carabinieri della Stazione Alessandria Cristo hanno denunciato in stato di libertà per violazione delle norme sull’immigrazione un 27enne cittadino nigeriano in Italia senza fissa dimora.

L’interessato, sottoposto a controllo in questo Corso Acqui, è risultato sprovvisto dei documenti comprovanti il regolare soggiorno e permanenza sul territorio nazionale.

 

Il 5 aprile 2013, i Carabinieri di Novi Ligure (AL) hanno tratto in arresto per violenza privata, danneggiamento, resistenza, violenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale e lesioni personali, il 27enne residente a Novi ligure MORANZIOL Daniel.

L’interessato, nella serata del 4 aprile u.s., dopo aver avuto un violento litigio con la convivente 26enne, costringeva quest’ultima, con ripetuti comportamenti minacciosi e violenti, ad allontanarsi dall’abitazione comune.  La donna, non sapendo dove trascorrere la notte, si rifugiava all’interno della propria autovettura ed iniziava a girare per le vie cittadine. Il MORANZIOL Daniel, non  contento del litigio appena avuto, si poneva alla guida del suo veicolo per rintracciare la ragazza che riusciva a  raggiungere in un via cittadina dove la speronava violentemente con l’auto che guidava, dandosi poi alla fuga.

La giovane, in preda allo spavento ma illesa, riusciva a recarsi presso la Caserma dell’Arma di Novi Ligure dove trovava rifugio dall’ira del compagno denunciando l’accaduto.

Poco dopo i militari rintracciavano il MORANZIOL Daniel (in foto)  il quale, una volta accompagnato in caserma, in evidente stato di alterazione, colpiva con calci e pugni e sputi i Carabinieri che lo avevano fermato, profferendo al loro indirizzo frasi oltraggiose e minacciose. Riportato alla calma, veniva dichiarato in arresto e tradotto presso la Casa Circondariale di Alessandria a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

 

1

Articolo precedenteEgregio Ministro Fornero
Articolo successivoTributo a Vasco Rossi
0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x