7.6 C
Alessandria
mercoledì, Gennaio 19, 2022

Blitz del Movimento per la Casa: occupate due palazzine

Nel pomeriggio di sabato gli attivisti del Movimento per la Casa unitamente a dodici famiglie sotto sfratto hanno occupato due palazzine al Cristo, in via Brodolini; si tratta di due edifici disabitati ma in buone condizioni, appartenenti al demanio militare.

L’indifferenza di Palazzo Rosso nel capitolo emergenza casa ha causato la nuova occupazione dopo quelle dell’ex Banca d’Italia in via Dante e l’ex intendenza di Finanza in via Verona: il tutto per rendere pubblico il fatto che la disponibilità di alloggi c’è, manca la reale volontà delle istituzioni a concederle ai cittadini.

Gli attivisti e gli occupanti hanno anche diffuso una lettera con una richiesta di solidarietà rivolta agli abitanti della zona:

Siamo famiglie, donne, uomini e bambini che rischiano di rimanere senza una casa e che da mesi subiscono la violenza degli sfratti e dei passaggi degli ufficiali giudiziari perché non riescono a pagare i prezzi sempre più alti degli affitti.

Oggi abbiamo deciso di riaprire le porte delle due palazzine di via Brodolini, abbandonate e sfitte da anni, per rispondere ad un’emergenza abitativa senza precedenti nella storia di Alessandria. Abbiamo scelto di non subire questa situazione nel silenzio, ma di organizzarci insieme per riconquistare i diritti e la dignità che dovrebbero essere garantiti a tutti e che invece sono continuamente messi in discussione. La famiglie in difficoltà sono in continuo aumento, mentre Comune e istituzioni locali dimostrano ogni giorno la propria incapacità di reagire e trovare soluzioni.

Di fronte a tutto ciò crediamo sia inaccettabile che interi edifici rimangano inutilizzati anziché essere messi a disposizione della cittadinanza e di chi ne ha bisogno.

Decidere di occupare non è stata una scelta facile e, di certo, non è un gioco. Ma crediamo sia davvero l’unica strada possibile per tornare ad avere un tetto sopra la testa per noi e per garantirlo ai nostri figli.

Con queste poche righe vogliamo chiedere la solidarietà, la complicità e la partecipazione di tutti gli abitanti del quartiere Cristo, convinti che solo tornando a costruire reti e relazioni dal basso torneremo, insieme, a vivere in un mondo più giusto e per tutti.

 

 

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x