15.3 C
Alessandria
mercoledì, Ottobre 20, 2021

Barocco ligure e piemontese. Opere scelte dalle collezioni private

Riceviamo e pubblichiamo:

“La passione del collezionista, unita alla ricerca e alla conoscenza, sono i motori della mostra che la città di Alessandria offre al proprio pubblico nella primavera-estate 2015. Il salone delle feste di Palazzo Cuttica di Cassine, sede del Museo Civico allo stesso piano nobile dell’edificio settecentesco, è cornice ideale per raccontare il barocco ligure e piemontese. A inizio Ottocento dimora del marchese Marcello Durazzo, membro di una illustre famiglia dell’aristocrazia della Repubblica di Genova, il palazzo è uno dei poli culturali del Piemonte e conserva rilevanti testimonianze artistiche della regione. Da alcune case private del territorio giungono per l’occasione una ventina di dipinti del Sei e Settecento. Opere di Sinibaldo Scorza, Domenico Piola, Gian Lorenzo Bertolotto, Domenico Parodi, Pietro Paolo Raggi, Carlo Antonio Tavella e altri liguri; ma anche artisti attivi in Piemonte come il Legnanino e Giovanni Antonio Cucchi. Di quest’ultimo, il visitatore avrà la possibilità di scoprire due bozzetti preparatori per gli affreschi del vicino Palazzo Ghilini. Dipinti inediti, accanto ad altri già noti, insieme a una bella Immacolata lignea del Maragliano, lasciano la loro quiete domestica per essere ammirate in una sede elegante e raccontare a tutti storie bibliche, mitologiche, sacre o profane. Illustrare, cioè, anche se in pochi accenni poetici, tutti i contrasti, i timori, le inquietudini ma anche gli entusiasmi e il brio di un’epoca speciale: il Barocco.”

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x