8.3 C
Alessandria
sabato, Gennaio 22, 2022

No tav terzo valico, continua la resistenza agli espropri

Il COCIV (Consorzio Collegamenti Integrati Veloci) è un consorzio subcontraente generale di TAV SpA, nato nel 1991, per progettare e costruire la linea ferroviaria ad alta velocità con tratta Tortona – Novi Ligure – Genova. Qualche giorno fa proprio COCIV, dopo aver depositato il progetto esecutivo del primo lotto al Ministero dell’ambiente, ha annunciato a Torino la partenza dei lavori del Terzo Valico. Il Ministero dell’ambiente ha pubblicato e reso scaricabile sul proprio sito il progetto esecutivo presentatogli dal COCIV: un migliaio di documenti sintetizzati in 290 pagine di relazione generale. Ecco una frase estratta dalla relazione generale: “Poiché la progettazione esecutiva procederà per successivi lotti non funzionali, il puntuale recepimento progettuale di tutte indicazioni di cui alle Delibere CIPE 80/2006 e 84/2010 non potrà che essere implementato con la progressiva emissione dei progetti esecutivi. Una visione complessiva di come sarà il progetto esecutivo, a valle di tutte le modifiche introdotte rispetto al progetto definitivo, si potrà conseguire solo al completamento della progettazione”. A questa affermazione il gruppo NoTav Terzo Valico scrive sul suo sito di informazione: “Si vuole quindi far partire un progetto faraonico aggirando la discussione sull’inevitabile impatto ambientale, in ragione della folle logica dei lotti costruttivi non funzionali, che consentono al costruttore di dilazionare anche le fasi di progettazione.(…) Ovvero il progetto nella sua interezza lo vedrete ad opera finita.”

Ad Arquata Scrivia intanto si sono incontrati circa quattrocento persone ad una assemblea organizzata da diversi comitati sia piemontesi che liguri. Assemblea che ha ribadito la centralità della battaglia contro l’esecuzione degli espropri. Infatti senza questo passaggio il Cociv difficilmente riuscirà ad aprire molti cantieri del primo lotto esecutivo. Nel Comune di Campomorone il 13 marzo si riuniranno nuovamente i membri del gruppo No Tav per difendere i territori a gruppo di esproprio.

Il 23 marzo invece saranno presenti alla manifestazione nazionale in Valsusa indetta dal Movimento No Tav. Le strade della Valle Scrivia verranno percorse con una manifestazione popolare con partenza Novi Ligure e arrivo Pozzolo Formigaro il giorno 20 aprile. L’incontro ad Arquata è stato sicuramente un appuntamento importante che ha messo a fuoco le strategie future del movimento diffondendo un’ondata di ottimismo tra i membri del gruppo NoTav.

0 0 voti
Valutazione articolo
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
- Advertisement -

Popolari

Social

4,523FansMi piace
3,520FollowerSegui
2,512FollowerSegui
Zapping sfoglia PDF online
Zapping Casa sfoglia PDF online
Zapping da Leggere sfoglia PDF online

Ultimi articoli

0
Vorremmo sapere cosa ne pensi, scrivi un commento.x
()
x