Angelo Malerba del M5S chiede all’amministrazione comunale chiarezza sul programma di derattizazione

0
599

Il Capogruppo Consiliare del Movimento 5 Stelle Angelo Malerba, ha presentato oggi, durante una conferenza stampa, un’interpellanza depositata riguardante le soluzioni adottate dall’amministrazione comunale per risolvere l’emergenza topi in città. All’incontro era presente anche, in qualità di ospite, Stefano Bovone, della sezione provinciale della L.A.C. (Lega per l’abolizione della caccia).

Malerba ha spiegato che il Movimento 5 Stelle ha voluto presentare la mozione in quanto preoccupato per una situazione che potrebbe avere conseguenze anche gravi sulla salute dei nostri animali domestici e della cittadinanza, in particolare quella dei più piccoli.
l’interpellanza contiene 4 punti sui quali la maggioranza sarà chiamata a rispondere. Eccoli elencati di seguito:
– si chiede se è stato eseguito uno studio sulla tipologia di topi che abitano la nostra città, visto che ogni ceppo ha caratteristiche e abitudini differenti;
– per quale motivo non sono stati messi i cartelli obbligatori per legge che informassero la popolazione del programma di derattizzazione che sarebbe stato iniziato, e tutti gli altri dati identificativi del responsabile del trattamento;
– con quale criterio è stata scelta la ditta appaltatrice del lavoro, visto il risultato e la mancanza di specializzazione nel settore:
– con quale cristerio è stato stabilito che 40.000 euro circa fossero il prezzo più interessante per un programma di derattizzazione per un Comune in forti difficoltà economiche.

Malerba, analizzando nel complesso la situazione, ha quindi spiegato come sia necessario, ancora prima di installare le trappole, ‘eliminare il cibo’ per i roditori, attraverso una migliore igiene urbana e una maggiore frequenza di rimozione dei rifiuti. A tal proposito, Malerba ha rivolto un appello alla cittadinanza affinchè si collabori con gli operatori dell’Amiu, azienda che sta attraversando un momento di difficoltà e per questo necessita del supporto di tutti.
Come alternativa al veleno, il Movimento 5 Stelle propone che vengano utilizzate esche per la sterilizzazione, in grado di portare ad una veloce menopausa gli esemplari femmina. Questa alternativa rientrerebbe in un progetto a medio termine, in quanto ci vorrebbero almeno due anni per liberare la città dai ratti, d’altro canto si eviterebbe il pericolo di intossicazione per bambini e altri animali, in quanto la sostanza usata per la sterilizzazione presenta valori di tossicità minimi rispetto al veleno attualmente in utilizzo.

Print Friendly, PDF & Email