Alessandria aspetta il ministro Cancellieri

0
801

Non ci sono ancora comunicazioni ufficiali, ma sono attese in giornata, al più tardi domani. Quando c’è fretta e la situazione è drammatica, come ad Alessandria, si contano le ore. Il sindaco Rita Rossa ha convocato stamane una conferenza stampa urgente per spiegare gli esiti della manifestazione alessandrina di Roma di giovedì scorso, rinforzata da due lettere scritte al ministro dell’Interno Cancellieri e alla presidente della Camera Boldrini.  Sul tavolo, ovviamente, il dissesto della città e la condizione pesantissima delle Partecipate. Quello che si è ottenuto è l”impegno ad intervenire con provvedimenti ad hoc, ma nulla di scritto. Il sindaco ha chiesto un Decreto urgente per la città e l’apertura di un tavolo per discutere i termini della crisi alessandrina, in modo da poter avere un’apertura di credito di circa 30 milioni di euro, garantita dallo Stato, per arrivare ad un pareggio di bilancio che le normative attuali bloccano, nonostante le procedure corrette attuale dagli amministratori locali. Tale apertura di credito permetterebbe di ripianare l’attuale sbilanciamento e sospenderebbe le responsabilità contabili e penali degli amministratori eletti dieci mesi fa. Però bisogna FARE PRESTO, e in tal senso si confida sulla sensibilità del ministro e sulle pressioni dei parlamentari della provincia. A margine della conferenza stampa l’assessore Ferralasco ha precisato i termini del factoring di Banca Barclays con Amiu e Comune, presentando copia della lettera dell’istituto di credito dell’agosto 2012, che smentisce l’interpretazione che ne ha dato l’ex sindaco Fabbio. (r.b.)

Print Friendly, PDF & Email