Acqui, furti in abitazione ad opera di minorenni

0
796

Continua il contrasto ai reati contro il patrimonio da parte dei militari della Compagnia di Acqui Terme. Questa volta ad essere identificati e denunciati, tre giovanissimi acquesi, tutti 16enni, denunciati con l’accusa di furto in abitazione e ricettazione. Per altri due, infraquattordicenni e quindi non imputabili, solo la segnalazione alla Procura dei Minorenni.

Le attività investigative, condotte dalla Stazione di Acqui Terme, sono partite da alcuni furti in abitazione nel quartiere San Defendente della città della bollente. Da subito, per le modalità operative (nessuna effrazione, furto di minime somme di denaro o di cellulari) i militari hanno compreso di trovarsi di fronte a “neofiti” del furto e non a professionisti del mestiere. L’ascolto dei vicini di casa e la visione degli impianti di videosorveglianza hanno permesso fin da subito di orientare l’attività d’indagine su un gruppo di ragazzi che era stato più volte visto in giro per il quartiere.

Peraltro durante uno dei furti era stato anche asportato un cellulare. Il tabulato telefonico immediatamente richiesto dai militari ha permesso di evidenziare come lo stesso, dopo il furto, fosse stato riutilizzato utilizzando una SIM in uso a uno dei ragazzi. I Carabinieri di Acqui Terme hanno a quel punto fatto scattare un blitz perquisendo le abitazioni di tutti i soggetti potenzialmente coinvolti rinvenendo sia il cellulare di cui sopra che alcuni monili di provenienza furtiva. Un paio di giovani, di fronte a quelle prove così schiaccianti, hanno ammesso le proprie colpe, rivelando anche un terzo furto (in cui erano state asportate solo piccole somme di denaro) e spiegando il modus operandi del gruppo.

Le modalità operative dei furti (tre in tutto quelli scoperti) erano sempre le medesime: le abitazioni venivano individuate facilmente tra quelle poste al piano terra e spesso con finestre aperte o senza grate. Mentre uno dei giovani rimaneva fuori facendo da “palo” un altro entrava in casa ed arraffava quello che riusciva a trovare in pochi minuti.

Sono in corso indagini al fine di verificare se gli stessi soggetti possano essere coinvolti in altri eventi furtivi avvenuti negli ultimi tempi in Acqui Terme.

Print Friendly, PDF & Email