Accordo BPN e AIDDA per l’imprenditoria femminile

0
740

Dalla collaborazione tra AIDDA (Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda) e Banca Popolare di Novara è nata l’iniziativa che si terrà Mercoledì 21 gennaio, alle ore 17,00, presso la Camera di Commercio di Alessandria in via Vochieri 58, avente lo scopo di informare e condividere con le imprese a prevalente partecipazione femminile e con le lavoratrici autonome gli strumenti finanziari e le agevolazioni loro riservate.

Il Banco Popolare (di cui la Banca Popolare di Novara è parte) ha aderito al protocollo d’intesa sottoscritto tra ABI e alte rappresentanze governative ed ha stanziato un plafond di 100 milioni di euro per finanziamenti destinati a nuovi investimenti, costituzione di nuove imprese, acquisto di scorte di magazzino e riequilibrio finanziario con caratteristiche mirate ed agevolazioni su tassi e condizioni economiche.

Le imprese femminili sono una realtà capillarmente diffusa e sempre più importante in Italia: ogni quattro imprese esistenti nel nostro Paese, una ha una donna al comando. In alcuni settori, poi, come la sanità ed i servizi alla persona, quasi un’impresa su due è “rosa”.

Le imprese in “rosa”, nonostante i colpi della crisi, continuano a crescere ad un ritmo superiore a quello dell’imprenditoria nazionale. La maggiore partecipazione delle donne alla vita produttiva attraverso l’impresa, è una risorsa importante per contribuire a rilanciare la crescita dell’Italia.
Purtroppo sono ancora molti gli ostacoli che limitano le donne nell’esprimere appieno la propria creatività e professionalità nel mondo del lavoro.

La Banca Popolare di Novara pone una grande attenzione agli strumenti finanziari che possano facilitare l’impegno delle donne nelle attività economiche e con il suo sostegno vuole evidenziare la vicinanza all’universo dell’imprenditoria femminile del territorio alessandrino, favorendone l’accesso al credito.

Print Friendly, PDF & Email