A Casale accordo per la volontaria giurisdizione

0
706

Presentato nella Sala consiliare del Municipio l’accordo di collaborazione tra il Comune di Casale Monferrato, il Tribunale di Vercelli, la Procura della Repubblica di Vercelli, l’Ordine degli avvocati di Vercelli e l’associazione Avvocatura Casalese per la realizzazione di un servizio territoriale dedicato alla volontaria giurisdizione.

L’edificio dell’ex complesso di Santa Chiara, in cui operano i Giudici di Pace, sarà la sede dell’attività: «Con la chiusura del tribunale – ha spiegato il sindaco Titti Palazzetti – la città e il territorio si è praticamente trovata priva di uffici giudiziari. Grazie alla fattiva collaborazione e alla sensibilità dimostrate dal procuratore capo Paolo Tamponi, al presidente del tribunale vercellese Antonio Marozzo e al percorso svolto insieme ai rappresentanti degli avvocati casalesi, siamo a presentare un importante servizio: l’ufficio territoriale per la Volontaria Giurisdizione».

Alla presentazione, oltre al sindaco Titti Palazzetti, al segretario generale Sante Palmieri e alla responsabile dell’Ufficio di Avvocatura Civica del Comune, Elisa Imarisio, erano presenti il prefetto di Alessandria, Romilda Tafuri, il presidente del Tribunale di Vercelli, Antonio Marozzo, accompagnato dal magistrato Carlo Bianconi, il presidente dell’Ordine degli avvocati di Vercelli, Roberto Rossi, e il presidente dell’associazione Avvocatura Casalese, Giovanni Battista Filiberti.

Con l’ufficio per la Volontaria Giurisdizione il cittadino troverà un front office che si occuperà di numerose attività, come ad esempio:
– il ricevimento della cittadinanza e il rilascio di informazioni sulle procedure di protezione per le persone prive in tutto o in parte di autonomia (amministrazione di sostegno ed altre misure), e in generale su tutta la materia di competenza del Giudice tutelare;
– il rilascio di modulistica e l’ausilio alla compilazione della stessa (ricorsi per l’istituzione dell’amministrazione di sostegno, rendiconti, ecc);
– la ricezione informale di ricorsi o istanze, con la successiva trasmissione, a cura del personale addetto al servizio, alla Cancelleria del Giudice tutelare di Vercelli;
– la comunicazione e la notifica dei provvedimenti del Giudice tutelare in relazione alle istanze depositate (anche con l’ausilio della Polizia Locale);
– la richiesta non urgente di copie autentiche di istanze e provvedimenti;
– la celebrazione, in orari dedicati, delle udienze del Giudice tutelare volte all’audizione di soggetti beneficiandi di amministrazione di sostegno stabilmente domiciliate nel territorio casalese.

«Un servizio che vuole essere di supporto e aiuto soprattutto alle persone più deboli che, in molti casi, hanno difficoltà a districarsi tra gli adempimenti giudiziari – ha sottolineato il sindaco Titti Palazzetti – Nella Volontaria Giurisdizione, infatti, rientrano diverse materie, permettendo così allo sportello di diventare un punto in cui sarà possibile risolvere problemi e soddisfare esigenze, anche gravi, su diverse questioni: dalla richiesta di una semplice documentazione, a ricorsi complessi nell’ambito di procedure che interessano soggetti deboli e bisognosi di protezione».

Print Friendly, PDF & Email