Venerdì 9 aprile: la frase del giorno,
i santi del giorno, i nati famosi e cosa accadde oggi

0
1341
La cantante veneziana Patty Pravo, al secolo Nicoletta Strambelli, compie oggi 73 anni

Frase del giorno

Non faccio l’amore da 10 anni. E non sono la sola. E’ un fatto di evoluzione, nulla di cui preoccuparsi. (Patty Pravo)

Santi del giorno

San Demetrio di Tessalonica (Martire), Santa Casilda di Toledo (Vergine), San Gaucherio di Aureil (Sacerdote), San Liborio (Vescovo di Le Mans),  Sant’Acacio di Amida (Vescovo), Sant’Edesio (Martire), Santa Valdetrude (Sposa, Monaca), Santi Tancredi, Torthred e Tova (Eremiti in Inghilterra), Sant’Eupsichio di Cesarea di Cappadocia (Martire).

Accadde oggi

  • 1865 finì la ‘Guerra di Secessione’ americana. Il bilancio fu di 620.000 morti, la spesa complessiva 69 miliardi di dollari. Fu la prima ‘guerra totale’.
  • 1867 gli Usa ratificarono il trattato con la Russia per annettersi l’Alaska.
  • 1975 Federico Fellini vinse il suo 4° Oscar con “Amarcord”.
  • 2003 la Cassazione confermò le condanne a 16 e 14 anni di carcere per Erika De Nardo e Omar Favaro per il duplice omicidio di Novi Ligure. Sono già liberi entrambi.
  • 2003 a Cuba, Fidel Castro condannò a morte 3 dirottatori che tentarono il sequestro di un traghetto (2 aprile). Sentenza eseguita l’11 aprile.

Nati famosi

  • Charles Baudelaire (1821-1867), Francia, letterato. Nato a Parigi, da bambino perse il padre e le nuove nozze della madre influirono negativamente su scuola e carattere. Finiti gli studi, si avvicinò alla poesia e si diede alla vita dissoluta, grazie alla cospicua eredità paterna con cui visse da ‘dandy’. Fu interdetto dalla madre, si ritrovò in povertà e si indebitò. Nel 1857 pubblicò la raccolta “I fiori del male” in cui, libero da impegno civile o morale, penetrò con la poesia l’essenza delle cose. Schiavo di alcool e oppio, paralizzato da un ictus, morì a Parigi tra le braccia della madre (amata e odiata), a soli 46 anni.
  • Gian Maria Volonté (1933-1994), Italia, attore. Milanese, soffrì per il padre che, da milite fascista, finì in prigione per l’assassinio di alcuni partigiani. Eredità pesante. Fece fronte alla povertà della famiglia con diversi lavori, studiò recitazione a Roma e, col talento, ottenne lavoro ancora studente (“La foresta pietrificata”, ’57). Protagonista di “Un uomo da bruciare” (’62), trovò la fama come ‘cattivo’ in “Per un pugno di dollari”  (’64) e “Per qualche dollaro in più” (’65). Convinto che il cinema fosse impegno civile, dopo “A ciascuno il suo” (Nastro d’argento) si dedicò ai film-denuncia: “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto” (’70), “Uomini contro” (’70), “La classe operaia va in paradiso” (’71), “Il caso Mattei” (’72). Vincitore di 1 ‘David’, ottenne il Leone d’Oro alla carriera (’91). Iscritto al PCI, sposò Tiziana Mischi e Armenia Balducci, ma la figlia Giovanna (’61) nacque da Carla Gravina. Morì in Grecia, durante le riprese di un film.
  • Patty Pravo (1948), Italia, cantante. Nata a Venezia come Nicoletta Strambelli, fu icona della generazione del ’68, dell’emancipazione femminile e ‘Ragazza del Piper‘, dal nome del locale romano che la lanciò (’66). Dopo “Ragazzo triste”“La bambola” (’68) vendette 40 milioni di copie. Nel ’73 ecco un altro capolavoro: “Pazza idea”. Prima straniera a cantare in Cina (’94), nel ’97 portò a Sanremo “E dimmi che non vuoi morire”, con cui prese 2 dischi di platino e Premio della Critica. Gli anni Duemila le regalarono il “Premio alla carriera” (’03), il Nastro d’argento (’10) e il Premio Lunezia (’12). A Sanremo ’16 vinse il Premio ‘Mia Martini’ con “Cieli immensi”, dall’album “Eccomi” (50 anni di carriera). Anarchica e fumatrice, al centro della ‘cronaca rosa’, ebbe flirt con Giorgio D’Adamo (New Trolls), Bill Conti, Maurizio Vandelli (Equipe ’84), Red Canzian (Pooh) e Vasco Rossi. Senza figli, si sposò 6 volte e divorziò sempre: Gordon A. FaggetterFranco Baldieri, Riccardo Fogli (Pooh), Paul JefferyPaul Martinez e John E. Johnson. In carriera ha venduto circa 120 milioni di dischi.