Mercoledì 7 aprile: la frase del giorno, i santi del giorno, i nati famosi e cosa accadde oggi

0
1377
Il grande regista Francis Ford Coppola, 82 anni oggi, ha origini lucane e in carriera ha vinto ben 6 Oscar

Frase del giorno

Più grande è il budget più piccole sono le idee, più piccolo è il budget meglio sono le idee. (Francis Ford Coppola)

Santi del giorno

San Giovanni Battista de la Salle (Sacerdote, protettore degli insegnanti), San Calliopio (Martire), San Pelusio (Sacerdote e Martire), Sant’Aiberto di Crespin (Monaco), Sant’Egesippo (Scrittore Cristiano).

Accadde oggi

  • Nel 1948 nacque l’OMS, Organizzazione Mondiale Sanità. Le emergenze provocate da 6 anni di guerra, unitamente all’idea che la pace e la sicurezza dei popoli non potessero essere disgiunte dal loro benessere fisico, spinsero l’ONU a dar vita a un organismo che parlasse ai governi con una sola voce, in nome degli infermi e per la salute di tutti i cittadini del pianeta. Come stiamo vedendo in questo periodo di ‘coronavirus’, in cui l’OMS monitora il mondo e detta la linea.

Nati famosi

  • Billie Holiday (1915-1959), Usa cantante. Eleanora Fagan nacque da una notte d’amore tra il 16enne Clarence Holiday, suonatore di banjo, e la 13enne Sadie Fagan, ballerina di fila. Quando scelse il nome d’arte, prese il cognome del padre e il nome “Billie” in omaggio all’attrice Billie Dove. Soprannominata ‘Lady Day’, si riscattò da una infanzia difficile cantando nei club di Harlem. Famosa nei ’30 per la collaborazione coi grandi del jazz, sfidò la segregazione razziale cantando con musicisti bianchi. Preda di alcool e droga, morì per le complicazioni di una cirrosi epatica nel luglio ’59.
  • Francis Ford Coppola (1939), Usa, regista. Nato a Detroit (Michigan) da famiglia di origini lucane, è fra i ‘top’ cineasti del mondo. Aderì a ‘Nuova Hollywood’ con Spielberg,  Scorsese e Lucas, per lavorare con etichette indipendenti in contrasto al potere delle ‘Majors’. Il primo trionfo (’71) come sceneggiatore: vinse l’Oscar per “Patton, generale d’acciaio”. Nello stesso anno girò “Il padrino”, con cui vinse il 2° Oscar, poi seguì “Il padrino – Parte II”, che gli valse 3 statuette nel ’75. Famosi anche “La conversazione”, Palma d’Oro a Cannes ’75, e “Apocalypse Now” (’79). Per la carriera vinse il Leone d’oro ’92 a Venezia e il 6° Oscar, “Premio alla memoria Irving G. Thalberg”, nel ’20.
  • Ezio Greggio (1954), Italia, comico. Nato a Cossato (BI), iniziò la carriera con la TV commerciale. Colonna portante dell’intrattenimento TV, da un quarto di secolo le sue battute scandiscono la cena degli italiani a “Striscia la notizia”. Altra passione è il cinema dove, tra tanti ruoli comici, si misurò col drammatico “Il papà di Giovanna”  e convinse la critica: nel ’09 arrivò il Nastro d’argento di “miglior attore non protagonista”.
  • Russell Crowe (1964), Nuova Zelanda, attore. Nel ruolo del generale ‘Massimo Decimo Meridio’ del film “Il gladiatore” vinse l’Oscar ’01 e ottenne la stella sulla “Hollywood Walk of Fame”. Nato a Wellington, debuttò nelle soap operas. Tifoso di rugby e cantante rock per svago, confermò il suo valore con “A Beautiful Mind” (Golden Globe ’01), “Master & Commander – Sfida ai confini del mare” (’03) e “Cinderella Man – Una ragione per lottare” (’05). Nel ’15 Muccino lo volle in “Padri e figlie”, mentre nel ’17 fu protagonista ne “La Mummia”. Sposò la cantante australiana Danielle Spencer (’03) e nacquero i figli Charles (’03) e Tennyson (’06), registrati con entrambi i cognomi dei genitori.
  • Gianluca Grignani (1972), Italia, cantautore. Lanciato da Sanremo con “La mia storia tra le dita” (’94) e “Destinazione Paradiso” (’95), vinse il Telegatto di platino come “Artista rivelazione”. Vincitore del Premio Mia Martini ’05 per “Bambina dallo spazio”, dopo un periodo buio segnato dalla droga si risollevò, facendo ‘boom’ con l’album  “Romantico Rock Show 2011”. In carriera ha venduto più di 5 milioni di dischi.