Sabato 27 marzo: la frase e i santi del giorno, i nati famosi e cosa accadde oggi

0
1653
Il regista Quentin Tarantino, 58 anni oggi, ha vinto 2 Oscar, 4 Golden Globe, 2 Bafta e 3 David di Donatello

Frase del giorno

E’ meglio essere ottimisti e avere torto, piuttosto che essere pessimisti e avere ragione. (Albert Einstein)

Santi del giorno

San Ruperto (Vescovo), Sant’Aimone di Halberstadt (Vescovo), Sant’Augusta di Serravalle (Vergine e Martire).

Accadde oggi

  • 1855 il geologo canadese Abraham Gesner brevettò il cherosene (o kerosene), distillato dal petrolio.
  • 1899 Marconi realizzò la prima comunicazione radiotelegrafica internazionale  attraverso il canale della Manica (51 km), tra South Foreland e Wimereux.
  • 1933 Reginald Gibson ed Eric William Fawcett scoprirono il ‘polietilene’.
  • 1975 uscì nella sale il 1° film della saga “Fantozzi” (10 pellicole fino al ’99). Ideato da  Paolo Villaggio, il personaggio è uomo inetto, sfortunato e vittima della prepotenza.

Nati famosi

  • Wilhelm Röntgen (1845-1923), Germania, scienziato. Entrò nella storia per la scoperta dei raggi X. Essendo daltonico, faceva gli esperimenti al buio, e ciò fu decisivo: la sera dell’8 novembre 1895 un foglio divenne fluorescente, rivelando l’esistenza di una radiazione elettromagnetica, da lui definita “X” perché sconosciuta. Sua la prima radiografia (mano della moglie). Vinse il Nobel per la Fisica 1901.
  • Ludwig Mies van der Rohe (1886-1969), Germania, architetto. Abile nel disegno a mano libera, è un ‘maestro del Movimento Moderno’. Nato ad Aachen, ltra le sue opere importanti c’è il ‘padiglione di Barcellona’ (’29), in cui introdusse le innovazioni di “pianta libera” e “spazi fluenti”. Negli ultimi 20 anni di vita sviluppò la sua visione di architetturapelle e ossa”, per dare all’individuo un posto dove stare in epoca moderna.
  • Quentin Tarantino (1963), Usa, regista. Nato a Knoxville (Tennessee) da padre italiano e madre irlandese, era incantato dal genere ‘spaghetti western’. Debuttò con “Le iene” (’92), sfondò con “Pulp Fiction” (’95) e vinse “Palma d’oro” a Cannes e Oscar  (sceneggiatura). L’incasso più alto lo fece con “Django Unchained” che gli valse il 2° Oscar. Nel ’15 lanciò “The Hateful  Eight”, la cui colonna sonora, di Ennio Morricone, si aggiudicò Golden Globe e Oscar. E “C’era una volta a… Hollywood” (’19) è l’ultimo trionfo: l’importante cast guadagnò 2 Oscar, 3 Golden Globe e 1 Bafta. Nella vita privata sposò (’18) la cantante israeliana Danielle Pick, da cui ebbe Leo (’20).
  • Cesare Cremonini (1980), Italia, cantante. Bolognese, nel ’96 fondò coi compagni di classe i “Senza filtro”. Poi il produttore Walter Mameli li trasformò in “Lùnapop”, band che dal ’99 e per 3 anni ebbe un successo stratosferico con l’album, “…Squérez”.  Con “Bagus” (’02) inaugurò la carriera solista, e i numeri gli diedero ragione: 4 dischi d’oro. Vinse il Nastro d’argento ’13 per “Amor mio”, miglior canzone dal film “Padroni di casa”, poi nel ’14 altro disco di platino con “Logico”. Doppio tour negli stadi italiani nel ’18-’19 e infine il “Cremonini 2C2C -The Best Of” per i 20 anni di carriera.
  • Manuel Neuer (1986), Germania, portiere. Nato a Gelsenkirchen, alto 193 cm, ha giocato con Schalke 04 Bayern Monaco (650). Ha vinto 8 scudetti, 5 Supercoppe (Bayern), 6 Coppe di Germania (1 Schalke, 5 Bayern), 1 Coppa di Lega (Schalke), 2 Champions, 2 Supercoppe Uefa, 2 Mondiali per Club (Bayern). In Nazionale (96) ha guadagnato 1 oro e 1 bronzo Mondiali, 2 bronzi Europei, 1 oro Europeo U21. E’ stato nominato miglior portiere del mondo 4 volte (’13-’14-’15-’16).