Oggi alle 15 al ‘Mocca’ la Juve U23 alla prova del nove contro la seconda della classe, l’imbattuto Arezzo

0
556
Il tecnico della Juventus Under 23, Mauro Zironelli

Altra prova importante per i baldi giovani della Juventus U23, che oggi alle 15 affrontano al ‘Moccagatta’ una delle squadre più in forma del momento: l’Arezzo. I toscani sono terzi in graduatoria, imbattuti e superati ieri sera dal Piacenza e affiancati dal Pisa, ma se dovessero battere i torinesi salirebbero da soli al comando.

PRECEDENTI – Non ne esistono. La Juve B è stata fondata nell’estate 2018.

AREZZO – E’ terzo in classifica con 11 punti, frutto di 3 vittorie e 2 pareggi con 5 gol fatti e 1 subìto. Eliminato in Coppa Italia di C dalla Lucchese (ai rigori dopo un doppio 1-1) in campionato ha subìto 1 sola rete dall’Arzachena nel 2-1 casalingo maturato al 95′.
Fuori casa ha totalizzato 5 punti in 3 partite, con due 0-0 e una vittoria 1-0, quindi senza subire gol. La rosa è molto ampia, 33 elementi (6 stranieri) con un’età media di 23,8 anni, affidata al 43enne Alessandro Dal Canto, di scuola Juve e pilastro per anni di molte squadre venete nonché tecnico, la scorsa stagione, della Juventus Primavera. E proprio ai bianconeri sono legati i suoi successi in carriera: da giocatore Coppa Uefa nel ’93, scudetto Primavera e Torneo di Viareggio nel ’94, da allenatore della Primavera ’17-’18 semifinale playoff in campionato (eliminato dall’Inter) e fuori dopo i gironi in Youth League.
Quindi Dal Canto conosce bene alcuni dei ragazzi che domani affronta da avversario. Il modulo che adotta è principalmente il 4-3-3, con varianti come 4-3-1-2 o 4-1-4-1. Gli elementi di spicco della squadra sono il 35enne attaccante Aniello Cutolo (287-55 in B), il centrocampista ghanese Amidu Salifu (ex Fiorentina, 25 presenze in A, 79-1 in B) e il portiere Alberto Pelagotti (ex Empoli, 66 presenze fra A e B). Ma attenzione al gioiellino e capocannoniere della squadra, il 20enne Davide Buglio (scuola Inter), centrocampista centrale mancino abile in zona-gol: ne ha segnati 3 su 7, compresa la coppa.

JUVENTUS U23Settima in classifica a 7 punti con altre 4 squadre, è reduce dalla sfortunata sconfitta di Arzachena (0-1, due traverse colpite). La squadra di Zironelli ha risentito dell’assenza del forte centrocampista cipriota Kastanos, convocato nella nazionale maggiore del suo paese, in gol contro la Bulgaria sabato scorso ed espulso ieri l’altro contro la Slovenia. Il 20enne centrale, proposto dal Ct cipriota anche come trequartista, oltre che centrocampista centrale come nella Juve B, dovrebbe saltare la gara con l’Arezzo, visto che è appena rientrato dopo la sfida di martedì. Zironelli potrebbe chiedergli uno sforzo, ma si giocherà in campionato anche domenica e forse non rischierà. Assenti sicuri gli infortunati Parodi e Fernandes, gli altri sono a disposizione del tecnico, compreso l’ultimo acquisto Del Prete, che ha già esordito contro l’Arzachena. Probabile il modulo 3-4-1-2.

ARBITRO – Per la sfida Juventus U23-Arezzo di oggi, giovedì 18 ottobre (ore 15) allo stadio ‘Moccagatta’ di Alessandria, il designato è Ivan Robilotta (Sala Consilina), assistito da Orazio Luca Donato (MI) e Gabriele Bertelli (Busto Arsizio). Robilotta (4° anno in C) non ha mai arbitrato la Juve B, mentre ha diretto una volta gli aretini (0-0 con l’Ancona).

Print Friendly, PDF & Email