Monaco: nell’Audi Cup; il Milan chiude sull’1-1 col Bayern e poi cede 6-4 dal dischetto

0
100

Per una eventuale sfida ai campioni d’Europa bisognerà aspettare. Il Milan perde ai rigori contro i padroni di casa del Bayern e domani si dovrà accontentare della finale per il terzo posto della Audi Cup; contro l’Internacional di Porto Alegre (sconfitto dal Barça). La prima sfida internazionale della stagione si chiude con un pareggio 1-1 nei tempi regolamentari; e con un 6-4 dopo i calci di rigore: segnano tutti i rigoristi tedeschi (l’ultimo è quello di Schweinsteiger); segno Robinho; Oddo e Thiago Silva per i rossoneri; ma è decisivo l’errore di Paloschi. Undici metri a parte; la squadra di Allegri; priva di Seedorf e Inzaghi; soffre parecchio nel primo tempo; ma si consola con la buona forma di Abbiati e Ibrahimovic; già pronto al derby.IBRA GOL; KROOS PARI— Il Milan parte meglio dei tedeschi; dimostrandosi subito pericoloso in contropiede anche grazie a un Ibrahimovic già in palla. Al 4′ un lancio da centrocampo lo pesca solo di fronte a Neuer: lo svedese addomestica bene il pallone e fa 1-0. Ibra è in gran forma; i rossoneri sono veloci nelle ripartenze: al 12′ Zlatan fa un gran numero e lancia Cassano solo di fronte al portiere. Il barese non è altrettanto freddo e si fa stoppare. Sono lampi; perché il Bayern pian piano prende possesso del campo: la squadra bavarese ha due settimane di lavoro in più nelle gambe e si vedono tutti: Robben fa impazzire il nuovo acquisto Taiwo; Gomez mette in difficoltà la coppia centrale (Nesta-Bonera; con Abate sulla sinistra); Kroos è molto attivo e si libera bene al tiro. E’ proprio lui a trovare il pareggio al 34′: gli concedono lo spazio per la conclusione e lui di sinistro infila nell’angolino basso: 1-1.ABBIATI PARA TUTTO— Alla fine il migliore dei rossoneri risulterà Abbiati; che dopo il pareggio salva più volte il risultato. I cambi si susseguono; destrutturando la squadra che era partita con il solito 4-3-1-2; con Gattuso; Van Bommel e Emanuelson a centrocampo e Boateng a ispirare le due punte. Nel corso della ripresa Allegri ritrova alcuni dei protagonisti della Coppa America con gli ingressi di Robinho; Thiago Silva e nel finale di Pato. Col passare dei minuti cala anche la pressione del Bayern; nonostante il pubblico; numerosissimo; provi a spingere i suoi verso la finale col Barcellona. Arriverà comunque; dal dischetto.

Print Friendly, PDF & Email