L’Alessandria decimata sfida
la ‘macchina da gol’ Carrarese
allo ‘Stadio dei Marmi’

0
457
Alberto Colombo, 2° tecnico stagionale dell'Alessandria. Per lui 4 punti in due partite

Dopo la vittoria contro la Pistoiese, la prima in casa, la prima del 2019 e la prima di mister Colombo, alla Michelin ci si allena con più serenità e con tanta voglia di far bene.
Ma il calendario impone all’Alessandria sfide difficili: delle 10 che restano per finire il campionato, otto saranno contro squadre più in alto in classifica, ma se ‘puliamo’ le penalizzazioni, anche il Cuneo ha fatto più punti sul campo. Perciò l’unica avversaria che segue i grigi in classifica è l’Albissola, da affrontare all’ultima giornata, il 4 maggio.
Il prossimo ostacolo, sabato 9 marzo alle 14.30, si chiama Carrarese, una potente macchina da gol reduce da 2 successi in fila senza subìre reti. 

PRECEDENTI – Sono 25 le sfide giocate, tutte in serie C, e il bilancio è nettamente favorevole ai gialloazzurri toscani: 10 vittorie a 5 più 10 pareggi, mentre la differenza dei gol è molto più contenuta, 23-22 sempre per gli apuani. A Carrara l’Alessandria ha vinto una sola volta, il 4 aprile 2017, 1-0 firmato Barlocco. La Carrarese invece al ‘Mocca’ si è imposta tre volte, l’ultima delle quali l’11 novembre 2018, gara di andata: vinse 3-2 (62′ e 92′ Santini – 48′ Tavano, 70′ Bentivegna, 75′ Valente). L’ultimo pareggio (1-1), infine, è del dicembre 1997. (dati Museo Grigio).

CARRARESE – Sesta in classifica con 46 punti, ha il miglior attacco della categoria con 52 reti segnate, bilanciate però dalle 39 subìte, troppe per una squadra con ambizioni di vertice. Ha giocato tutte le gare, quindi la classifica è reale: 14 vittorie, 4 pareggi e 10 sconfitte, troppe pure queste per il motivo di prima. Ha una rosa di 23 elementi (2 stranieri) con un‘età media di 26,1 anni, alzata dal reparto d’attacco dove Tavano e Maccarone hanno 40 anni e Caccavallo 32. Giocatori però fuori categoria per tecnica ed esperienza, qualità che li portano a segnare a raffica: Tavano 16, Caccavallo 10, Piscopo 7 Maccarone 5. L’allenatore è il 60enne Silvio Baldini, che utilizza il 4-2-3-1, allena ‘gratis’, punta sul gruppo e guarda sempre al bel gioco, ripetendo: “Siamo una squadra operaia che lotta contro il capitalismo del calcio moderno”. Assenti gli infortunati Murolo e Foresta.

ALESSANDRIA – Squadra decimata dagli infortuni: sono fuori Chiarello (stagione finita per lui), Gjura, Usel, Agostinone, Gatto, Cucchietti e Badan. In forte dubbio Gazzi.
Capitolo squalifiche: rientra Coralli (ex di turno, arrivato a gennaio), si ferma Panizzi.
Ma ci sono anche notizie positive: è quasi pronto al rientro Tentoni, dopo due mesi, e scalpita per dare il suo contributo. Nella peggiore delle ipotesi gli assenti sono nove.
Con i pochi disponibili, dunque, e ipotizzando un 3-4-1-2, l’ottimista mister Colombo  potrebbe presentare questo ‘undici’: Pop; Sbampato, Prestìa, Gemignani; Delvino, Checchin, Maltese, Sartore; Bellazzini; De Luca, Coralli.

ARBITRO – Il designato per ‘fischiare’ Carrarese-Alessandria di sabato 9 marzo 2019, alle 14.30 allo “Stadio dei Marmi”, è Mario Vigile (CS), assistito da Daisuke Emanuele Yoshikawa (RM1) e Giorgio Rinaldi (RM1). L’arbitro Vigile è al 3° anno in C e vanta 3 precedenti con le squadre: pareggio per i grigi, vittoria e sconfitta per gli apuani.
NOVITA’ – A partire da questo weekend gli arbitri e gli assistenti della Serie C saranno dotati di auricolarecome in serie A e B. Una data importante che introduce una novità tecnologica che migliora di molto la comunicazione della terna, riducendo sprechi di tempo.

Print Friendly, PDF & Email