La Novese si inchina alla legge dell’ex

0
595

La legge dell’ex. Un gol di Denis Mair al 21′ del secondo tempo condanna la Novese al ko sul campo del Vado, e gela gli entusiasmi dei biancocelesti, lanciati dopo la vittoria nel derby con l’Acqui. Il turno infrasettimanale di serie D è dunque fatale alla squadra di Sterpi che tiene il campo per almeno 70 minuti facendosi anche preferire per qualità di gioco ma sbaglia troppo, con le punte troppo precipitose sui traversoni che arrivano dalle fasce. Il Vado, che gioca una partita di contenimento e ripartenze, segna sull’unico vero tiro in porta: al 21′ della ripresa, un corner battuto teso in area origina una serie di carambole, e la palla finisce a Mair che appostato sul secondo palo mette in rete con relativa facilità. Nel finale, un tiro-cross di Migliaccio supera il portiere ligure, sembra destinato al gol, ma finsce sui piedi di Trabace che incredibilmente spreca la palla dell’1-1.

VADO-NOVESE 1-0
NOVESE: Masneri; Gallio, Vinci, Commitante, Trabace; Di Lernia, Longhi, Balestrero (33’ st Barcella); D’Onofrio (38’ st Migliaccio), Zecchinato (9’ st Rognone), Ponsat. All.: Sterpi

Print Friendly, PDF & Email