La Juventus U23 vuole la prima vittoria in casa, ma il Renate, 2°,
ha la miglior difesa della serie C

0
308
Fabio Pecchia, allenatore della Juventus U23, indica la strada giusta ai suoi giocatori

Inizia un terribile ‘tour de force’ per la Juventus U23: sette partite in 21 giorni. Partendo da domani, domenica 20 ottobre, i giovani bianconeri di Pecchia troveranno Renate, Lecco (il 23), Pergolettese (il 27), Pro Vercelli (il 30, recupero), Giana (3 novembre), Alessandria (6 novembre, Coppa), Pistoiese (10 novembre). Tutta una tirata senza respiro, in cui l’organico bianconero sarà sottoposto a sollecitazioni notevoli e, soprattutto, dovrà fra ruotare tutti i ragazzi per ottenere risultati importanti. La classifica, infatti, piange un po’ (15° posto, 2 sole vittorie, nessuna in casa) e si sa che la cosa non è proprio gradita ai piani alti. Quindi ‘pancia-a-terra’ e pedalare, anche se il primo ostacolo è forse il più difficile, perché il Renate è la seconda forza del girone A e ha la miglior difesa della categoria con 2 soli gol incassati, di cui l’ultimo risale a 535 minuti fa.

RENATE – Proviene dal girone B, dove giocò nella passata stagione salvandosi per il rotto della cuffia, 17° con 39 punti. Tradizionalmente legato al lavoro col vivaio, ha vissuto un intenso mercato estivo (18 arrivi e 24 partenze, molti giovani in prestito) rinforzandosi però adeguatamente, come dimostra il brillante inizio di stagione. In Coppa Italia di C i lombardi hanno passato il turno (1-0 al Gozzano, 4-2 al Como) perdendo poi a Monza 4-1, mentre in campionato sono secondi in classifica con 20 punti dopo 6 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta, con 14 gol segnati e 2 subìti (miglior difesa). Il portiere Satalino non prende gol da 535 minuti (5 gare intere più i recuperi e 62′ contro il Como).
La rosa è composta da soli 21 elementi (4 stranieri) con un’età media di 24.8 anni, e l’allenatore è il 41enne Aimo Diana, ingaggiato il 20 novembre ’18 al posto di Adamo e artefice della salvezza partendo dall’ultimo posto che trovò: utilizza il modulo 3-5-2.
I migliori marcatori sono Galuppini (4), Guglielmotti (3) e Maritato (2).

PRECEDENTI – Nessuno.

JUVENTUS U23 – Ritrovati senza guai i 9 nazionali, la cui assenza ha fatto rinviare il derby di Vercelli al 30 ottobre (19.45), Pecchia lavora con l’intero organico solo da qualche giorno. Con la squadra ancora alla ricerca dalla prima vittoria in casa, per la sfida col Renate il tecnico di Formia dovrebbe riproporre l’offensivo 4-2-3-1, partendo così: Loria; Rosa, Alcibiade, Coccolo, Beruatto; Portanova, Tourè; Zanimacchia, Clemenza, Han; Mota-Carvalho.

ARBITRO – Il designato per dirigere Juventus U23-Renate di domenica 20 ottobre (17.30) allo stadio ‘Moccagatta’ di Alessandria è Claudio Petrella (VT), assistito da Markiyan Voytyuk (AN) e Giulia Tempestilli (RM2). Petrella, al 2° anno in serie C, ha un precedente per parte: Juve B-Albissola 1-0 e Renate-Teramo 0-0.

Print Friendly, PDF & Email