La Juventus U23 segna e vince 3-1, l’Arezzo è sfortunato e prende tre pali

0
356

La Juve B torna al successo dopo lo stop di Arzachena e lo fa in modo brillante, infliggendo la prima sconfitta stagionale all’Arezzo: 3-1. E’ stata una bella partita fra due squadre che giocano fluido, con palla a terra, cosa non frequentissima in questa categoria. La squadra bianconera, oggi in completo grigio chiaro, è stata più cinica, quella amaranto ha prodotto, oltre al gol, tre pali (sempre con la deviazione del portiere juventino Nocchi) e un pallone salvato sulla riga. Però in sala stampa il tecnico ospite Dal Canto (fino a giugno alla Juventus Primavera) era sereno, ha accettato la sconfitta sapendo che il calcio, con gli episodi, toglie e dà. Dal canto suo Zironelli, mister juventino, ha mostrato soddisfazione per la vittoria e per l’approccio alla gara, considerato il migliore dall’inizio della stagione.

LA PARTITAJuventus U23 in campo col 3-4-1-2, Arezzo, con un giorno di riposo in meno per il posticipo di lunedì, disposto col ‘rombo’, 4-3-1-2. I bianconeri partono fortissimo, pressing asfissiante e gol al 12′ con Pereira, direttamente da corner; al 19′ Del Prete, schierato in difesa per l’infortunio di Alcibiade, tira col destro, Pelagotti devìa poi Beruatto centra per Tourè che di testa mette alto; al 30′ Mavididi ruba palla a metà e va in porta, Pelagotti se la cava di piede; al 38′ primo sussulto aretino con Foglia, che tira da 25 metri: Nocchi, oggi al posto di Del Favero, devìa sul palo. La Juve arretra e l’Arezzo ci prova al 40′ con Persano, ma Nocchi mette in angolo. Al 42′ il pareggio: Persano dentro l’area per Brunori, l’italo brasiliano controlla, si gira e fulmina Nocchi.

Nella ripresa pressing da entrambe le parti, ma niente occasioni per un quarto d’ora. Poi Bunino ruba palla, parte e serve Mavididi, ma l’anglo-congolese spedisce alto. Al 70′ raddoppia la Juve U23: Tourè entra in area di forza e tira, Pelagotti ribatte sui piedi di Muratore che, in sospetto fuorigioco, insacca. L’arbitro ha il dubbio, consulta a distanza l’assistente e convalida. Reazione rabbiosa degli amaranto: è il 72′ quando il neo-entrato Belloni spara da venti metri, Nocchi vola e manda sull’incrocio. L’Arezzo attacca, la Juve arretra troppo e soffre. All’81′ un altro panchinaro, Bruschi, calcia dal limite ma Nocchi è grande in angolo; all’84′ su angolo Brunori gira di testa, sembra il pareggio ma Zappa respinge sulla riga, riprende Persano di testa e Nocchi dice ancora no. La squadra di casa non riesce a uscire, gli ospiti credono al pari. E ci vanno di nuovo vicini al 91′: cross di Belloni, testa di Persano, Nocchi manda sulla traversa. Nell’azione seguente il terzo gol bianconero: Tourè lancia Bunino in velocità, l’ex grigio entra in area e in diagonale fa 3-1.

LA CLASSIFICA – Con i 3 punti di oggi la Juventus U23 aggancia a quota 10 il Pro Piacenza al 5° posto, l’Arezzo invece, con 1 partita in meno, resta terzo a 11 punti.
Nel turno di domenica prossima Juve U23 di nuovo in casa (16.30) al ‘Moccagatta’ contro il Siena, Arezzo nel suo stadio (16.30) contro la matricola Albissola.

Print Friendly, PDF & Email