La Juventus U23 nel ‘tour de force’ di settembre, arriva il Pontedera e Pecchia è squalificato: 3 giornate

0
299
L'arbitro Angelucci mentre mostra il cartellino rosso a Pecchia nella gara di Arezzo (Eleven Sports-Serie C TV)

Dall’amaranto al granata. La Juventus U23 trova di nuovo una squadra toscana, passando dalla gradazione più rossa degli aretini a quella più marrone dei pisani. Ma sempre lì siamo: di fronte ci saranno colori sociali che, storicamente, provocano scintille con il bianconero. Dopo la prima vittoria in campionato, mercoledì scorso ad Arezzo, la formazione di Pecchia (squalificato 3 turni) sembra aver trovato il passo giusto per decollare, visto che il potenziale dei giovani in rosa è davvero importante. Influirà l’assenza in panchina del tecnico? Vedremo. Intanto il Pontedera, avversario di giornata, sembra in palla, anche se nell’unica trasferta di campionato ne ha beccati 4 dal Renate.

PONTEDERA – E’ 7° in classifica con 7 punti raccolti grazie a 2 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta, con 6 gol fatti e 7 presi. In Coppa Italia di C ha superato il turno vincendo il girone D (1-1 con la Pianese, 2-1 sulla Pistoiese) mentre in campionato ha vinto le due in casa (segnando 3 gol per volta), cadendo male a Renate e pareggiando a Novara. Sul mercato ha inserito 15 nuovi elementi, molti dei quali giovani e in prestito, per cui la rosa è di 23 elementi (1 straniero) con un’età media di 23.2 anni, ed è affidata al 51enne Ivan Maraia, all’8^ stagione in società, 3^ da capo-allenatore dopo essere stato il vice dello ‘storico’ Paolo Indiani per 150 gare. Una specie di totem che punta sul 3-5-2. Gli elementi di spicco sono sempre l’esterno Daniele Mannini (36 anni, 9 presenze in Europa, 163-12 in A, 129-13 in B), e il mediano Andrea Caponi (infortunato), cui si è aggiunto in estate l’attaccante brasiliano 30enne Caio De Cenco, preso dal Padova.

PRECEDENTISono 2 e risalgono alla stagione scorsa. In entrambi i casi vinsero i granata toscani: 2-1 al ‘Moccagatta’ (14′ Beruatto, 39′ Tommasini, 43′ Pinzauti) e 1-0 al ‘Mannucci’ (5′ Calcagni).

JUVENTUS U23 – Lasciate le posizioni di fondo classifica, alle quali la squadra non è proprio adatta, è arrivata una tegola pesante per la panchina: il tecnico Fabio Pecchia, espulso nella gara vinta dai suoi ad Arezzo mercoledì scorso, è stato squalificato 3 giornate per “comportamento offensivo verso l’arbitro e per aver profferito espressioni blasfeme”. Salterà quindi Pontedera, Albinoleffe e Monza, salvo ‘abbuoni’. Viste le 5 partite in 15 giorni (dal 16 al 30 settembre) è possibile che venga applicato il turn-over, anche se il 4-4-2 schierato ad Arezzo dà buone garanzìe. Lo schieramento del ‘Moccagatta’ contro il Pontedera potrebbe essere così declinato: Loria; Rosa, Alcibiade, Coccolo, Beruatto; Zanimacchia, Touré, Clemenza, Olivieri; Lanini, Mota Carvalho.

ARBITRO – La terna designata per Juventus U23-Pontedera di domenica 22 settembre (ore 17.30) è composta dall’arbitro Alberto Ruben Arena (Torre del Greco) e dagli assistenti Michele Collavo (TV) ed Egidio Marchetti (TN). Arena è al 1° anno in serie C e non ha precedenti con le due squadre.

Print Friendly, PDF & Email