I club di Serie A riscoprono l’opzione dello scambio

0
187

Per necessità: economica o tecnica. La verità è la stessa: lo scambio torna di moda. Ma; forse; non è mai retrocesso in retroguardia. I club di A ricorrono con disinvoltura all’opzione dello scambio. Vecchio metodo; quanto il mondo: “Tu dammi quello; e in cambio ti darò l’altro”. Le trattative più calde del mercato declinano un po’ tutte questo ritornello. Nell’afosa bolla di questo calciomercato; ecco tre casi su tutti: l’Inter suPalacio; la Juventus suVucinic; la Fiorentina suQuagliarella.VARGAS-QUAGLIARELLA— A Firenze si continua a parlare di un interesse della Juventus per Vargas; club che potrebbe offrire in cambio contropartite tecniche. Un nome? Più che Martinez (inutile nel nuovo rombo di Sinisa); in viola sarebbero graditi Bonucci e soprattuttoQuagliarella. L’idea viola è di certo dura da realizzare; ma non così impensabile: Corvino un tentativo lo farà; a maggior ragione se dovesse partireGilardino.MARCHISIO-VUCINIC— Capitolo Roma. Dolorosa sarà la cessione di Vucinic; ma il destino del montenegrino è ormai deciso: lontano dalla Capitale. Ha spiegato il d.s. Walter Sabatini: “Ho detto no a un grande manager (Ferguson dello United); pero’ il suo addio è una possibilità concreta. Cercheremo di sostituirlo nel migliore dei modi (Hernandez o Shakiri? ndr). Ha già detto no a un’offerta (Napoli; ndr); ma lui preferisce l’estero”. E allora? Probabile cheVucinicvada all’estero; mentre in Italia l’unica pista percorribile è quella che porta alla Juventus. E per un motivo preciso: alla Roma piace il centrocampista bianconero Marchisio. Su confessione dello stesso Sabatini: “La Juventus?Marchisioè l’unico giocatore che prenderei in considerazione”. E allora lo scambio diventa più che un’idea.PALACIO-PANDEV— Genoa ed Inter lavorano da settimane per portare in nerazzurro Rodrigo Palacio. L’affare si farà; ma non senza una contropartita tecnica. Logico che l’indiziato siaPandev; per cui in passato le due squadre avevano già trovato un accordo. Pandev però ha detto di non gradire la destinazione rossoblu e a Preziosi non è piaciuto. Il Genoa cederà l’argentino solo quando avrà in mano una punta di garanzia: uno come Gilardino e Amauri; per capirci. A quel punto; l’Inter potrebbe prendere Palacio; apprezzare il suo passaporto comunitario e magari girare al GenoaCastaignos; che i rossoblù apprezzano più di Mariga.

Print Friendly, PDF & Email