Giro d’Italia: da Coppi a Pantani, domani la Castellania-Oropa

0
556

Da Fausto Coppi a Marco Pantani, inseguendo il Tour de France. L’unica tappa interamente piemontese di questo Giro d’Italia, dopo la volata di gruppo prevista per oggi pomeriggio (intorno alle ore 17.00, a Tortona, con partenza da Reggio Emilia), unisce la terra natia dell’Airone novese con la salita in cui il “Pirata” ha compiuto una delle imprese più memorabili nella storia del ciclismo. Nemmeno una foratura a meno di dieci chilometri dal traguardo ha frenato la corsa del compianto campione romagnolo, autore di una rimonta storica suggellata dalla vittoria presso il Santuario biellese. La partenza, invece, è una dedica ai fratelli Coppi, visto che il via sarà dato proprio di fronte al Sacrario che accoglie l’ex iridato. Nel sobborgo piemontese (circa 100 abitanti, ndr) il ricordo di Fausto è ancora vivo, fra murales e documenti che enfatizzano il grande affetto che la società (sportiva, ma anche borghese: si trovano perfino scritti di Hemingway e Montanelli) nutriva nei suoi confronti. E, seppur con tutti i disagi del caso – RCS Sport ha previsto un trasferimento di 9,5 chilometri prima dell’inizio gara -, da queste parti si sogna l’arrivo del Tour de France nel 2019, Centenario dalla nascita di Coppi. Le trattative sembrano ben avviate. Per ora Castellania ospita la Corsa rosa, giunta alla 100° edizione, con un piccolo villaggio in cima e la maggior parte della “carovana” disposta a Villalvernia. La partenza è prevista intorno alle ore 13.30 di domani.

Luca Piana

Print Friendly