Due tiri deviati condannano la Juve,
il Novara fa 3 punti e cede Casarini

0
478

Nessuno (o quasi) la nomina mai, la fortuna, eppure è determinante, sempre, nel calcio come nella vita. Da sola non basta, anche se va aiutata. Lo dimostra (casomai ce ne fosse ancora bisogno) la gara di ieri sera fra Novara e Juventus U23, finita 2-0 per gli azzurri. I padroni di casa hanno vinto con gli unici due tiri in porta (deviati) della gara e il loro portiere, il figlio d’arte Gabriele Marchegiani, è stato il migliore in campo. Il calcio è sempre più così: aumentando velocità e fisicità, aumenta anche la casualità.

LA PARTITA – Ha giocato meglio la Juve B, ha creato più occasioni da rete, ma ha perso. Il Novara non è certo stato a guardare, ci ha provato e ci ha messo tanto agonismo, ma le due reti decisive sono frutto della fortuna. Al 57′ palla dentro l’area dopo una punizione, Gonzalez prova col destro e trova casualmente la faccia di Pogliano che devìa in gol, senza accorgersene, un tiro destinato al fondo: 1-0. Al 64′ giro palla rapido degli azzurri al limite dell’area, Collodel prova il destro a giro basso, il portiere Loria è sulla traiettoria ma una deviazione di Beruatto fa impennare la palla che finisce all’incrocio: 2-0.
Come detto, due gol fortunati hanno deciso una gara tutto sommato equilibrata, con un po’ più di Juve sul piano delle occasioni. Ma oggi il calcio è così, sempre di più.

MERCATOLa giornata di ieri ha fatto registrare anche un uscita dal Novara: il 30enne regista Federico Casarini è passato all’Alessandria, che lo ha blindato con un contratto triennale da 130.000 euro, di poco inferiore a quello della punta Arrighini, arrivato in grigio settimana scorsa. Segno che patron Di Masi è tornato a spendere. Ma c’è ancora una settimana di mercato: oltre ai grigi, sulle tracce di un difensore e di un esterno, anche Novara e Juventus U23 riserveranno ancora qualche sorpresa ai proprio tifosi.

 

Print Friendly, PDF & Email