Il Cittadella è promosso in serie B
e l’Alessandria è terza: playoff a Bassano

0
853

I posticipi di ieri sera hanno tolto definitivamente lo ‘spezzatino’ dal menù stagionale della Lega Pro: negli ultimi tre turni, infatti, ogni girone giocherà le proprie partite tutte alla stessa ora. E i risultati maturati hanno espresso qualche verdetto: il Cittadella (3-1 al Pordenone) è matematicamente in serie B, anche se non potrà più fare il ‘tripletino’ perchè ha perso la finale di coppa (1-4 e 4-4) col Foggia. E’ la squadra pugliese invece (ieri sera 2-1 all’Akragas) che può provarci: con la coppa in tasca può recuperare il -4 dal Benevento in campionato e poi cercare la supercoppa contro le altre due vincenti di girone. Il Pordenone, sconfitto dai granata, resta quarto alla pari con l’Alessandria, terza per via degli scontri diretti ma incalzata a -5 dal redivivo Padova, ieri sera travolgente (4-2) sull’Albinoleffe.
Perciò questi sono i verdetti dei tre gironi di Lega Pro a 3 giornate dalla fine (in maiuscolo quelli definitivi):

Promosse in B: CITTADELLA, Spal, Benevento;

ai playoff (domenica 15 maggio, gara unica con supplementari e rigori):
A) Foggia-Casertana; B) Pisa-Pordenone; C) Bassano-Alessandria; D) Maceratese-Lecce.  A seguire incrocio fra vincenti (22 e 29 maggio, andata e ritorno) A/D e B/C, con la meglio classificata che gioca fuori l’andata, con supplementari e rigori al ritorno in caso di parità. Quindi la finale (5 e 12 giugno) con gli stessi criteri.

Retrocesse in D: PRO PATRIA, Savona, LUPA CASTELLI ROMANI;

ai playout (21 e 28 maggio, andata e ritorno, in caso di parità scende la peggio classificata):
(gir. A) Albinoleffe-Lumezzane e Mantova-Cuneo;
(gir. B) Lupa Roma-Rimini e L’Aquila-Prato; 
(gir.C) Martinafranca
-Monopoli e Ischia-Melfi.

Print Friendly, PDF & Email