Arredo Frigo Makhymo: sconfitta alla prima di ritorno contro Offanengo

0
518

Chromavis Abo Offanengo (CR) – Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme (AL) 3-0 (25/16, 25/20, 25/21)

ARREDO FRIGO MAKHYMO: Martini 8, Mirabelli F 8, Cattozzo 2, Mirabelli A 11, Rivetti 3, Cicogna 8, Ferrara (L), Sergiampietri 1, Oddone, Pricop 1. N.e. Sassi. All. Marenco

CHROMAVIS ABO OFFANENGO: Nicolini 1, Porzio 9, Gentili 7, Minati 11, Dalla Rosa 13, Cheli 12, Giamperti (L), Rancati. N.e: Colombetti, Marchetti, Russo, Raimondi. All. Barbieri.

Niente da fare per capitan Martini e compagne nella trasferta ad Offanengo nella prima giornata del girone di ritorno. Le lombarde, proprio  come all’andata, vincono in tre set concludendo la gara con il 72% delle ricezioni positive, più del doppio rispetto all’Arredo Frigo Makhymo. Buona partenza delle termali che guidate da Francesca Mirabelli si portano subito avanti di tre punti Le cremasche rispondono, ma le acquesi si mantengono momentaneamente sopra. Dopo un avvio sottotono le padrone di casa recuperano passando da 5/11 a 12/11. Botta e risposta e poi allungo della  Chromavis Abo Offanengo che passa da 18/15 a 23/15 per poi chiudere il parziale con nove punti di scarto. Seconda frazione di gioco con le locali che si portano subito avanti 5/1, le ragazze di Marenco pareggiano. Botta e risposta, poi Offanengo ancora avanti. Le acquesi inseguono, portandosi da 12/7 a 12/11. Ancora pareggio sfiorato sul 16/15. Le cremasche, però, controllano bene poi gradualmente aumentare il proprio vantaggio nella seconda parte del parziale sino a chiudere 25/20. Terzo set che è il più equilibrato. Inizio con una fase punto a punto in cui le termali riescono a rispondere agli attacchi di Offanengo, rimanendo al pari sino ai 5 quando le padrone di casa avanzano di tre. Inseguimento e pareggio riagguantato sul 13/13 dall’Arredo Frigo Makhymo. La Chromavis Abo Offanengo si riporta immediatamente avanti di due, ma ai 15 il risultato è nuovamente in parità. Scena simile con padrone di casa ancora in vantaggio e risultato che torna in pari ai 18. Capitan Martini e compagne si tengono a distanza ravvicinata sino all’ultimo, quando dopo il 23/21 la Chromavis Abo Offanengo riesce a trovare i due punti necessari alla chiusura definitiva. “Come immaginavo loro sono una squadra piùù forte di noi – commenta coach Marenco – Non siamo state brave a mantenere il loro livello. Quando siamo arrivate sotto abbiamo fatto sempre quell’errore che ha fatto la differenza. Speriamo di crescere. Sapevamo che era così”

Print Friendly, PDF & Email