Alessandria al lavoro in silenzio
per costruire la nuova squadra

0
610

Tutto tace, per il momento. Ma l’Alessandria si sta muovendo ‘sotto traccia’ e lavora in silenzio per costruire la squadra in vista della nuova stagione calcistica.
Con i giocatori in vacanza c’è attesa per l’annuncio ufficiale del nuovo DS, che sarà Fabio Artico, ma pare che siano da aspettare i tempi della Juventus, con cui l’ex-bomber era in scadenza di contratto, per poi dare l’annuncio in contemporanea o quasi. E visti i rapporti fra le due società, con l’Under 23 bianconera che giocherà ancora al ‘Moccagatta’, non avrebbe senso rompere l’equilibrio raggiunto.

Intanto però Artico si muove per mettere insieme, pare, un organico di prim’ordine.
Tutto è soggetto al ‘condizionale’, visto che non esiste ufficialità, però i ‘rumors’ di mercato viaggiano eccome. Andiamo con ordine. Come allenatore dovrebbe essere confermato Alberto Colombo, mentre il citatissimo Scazzola, altro ex grigio in predicato secondo alcuni di sedersi in panchina, pare destinato alla Pro Vercelli. Da notare che, dopo la sconfitta con la Lucchese e la retrocessione del suo Cuneo, ha rifiutato di parlare coi cronisti rimandandoli alle notizie societarie.

Sul fronte giocatori partiamo dai 16 sotto contratto con l’Alessandria: sono Pop, Scatolini, Prestìa, Gjura, Agostinone, Panizzi, Delvino, Gazzi, Chiarello, Usel, Rocco, Sartore, Akammadu, Gerace, Capocelli e Coralli. Di questi qualcuno potrebbe finire in prestito in serie D, soprattutto Gjura (forse a Casale) e Usel, mentre su Delvino, appena convocato da Arrigoni per lo stage azzurro in vista dell’Universiade, ci sarebbe l’interesse del Monopoli, dove opera da qualche settimana il ds Massimo Cerri, ex Alessandria. Con lui è stato chiamato anche il portiere Cucchietti, di proprietà del Torino.

I 9 prestiti rientreranno tutti alla base: Cucchietti e De Luca al Torino, con prospettive di serie B o prima squadra; Checchin e Badan al Verona, col destino dei due legato all’esito della finale playoff di B; Tentoni all’Atalanta; Sbampato al Chievo; Santini all’Ascoli; Gemignani alla Sambenedettese, mentre non è chiaro se il greco Zogkos sia stato riscattato dal Pas Giannina, ma pare di sì.

Dei 4 elementi dati in prestito, probabile rientro alla base per Sciacca (Imolese, dopo i playoff di C), Fissore (Sambenedettese) e Talamo (Siracusa), mentre Cottarelli dovrebbe venire riscattato dalla Pro Patria.
Dei 3 in scadenza Gatto andrà alla Carrarese (pare abbia firmato da 2 mesi) con ipotesi di prestito al SudTirol, mentre Maltese e Bellazzini saranno liberi, salvo ripensamenti da parte di Artico e Colombo. Sempre che siano loro due a menare le danze in casa grigia.

Sul fronte acquisti, sembra vicino l’ingaggio del portiere Casadei, altro ex che gradirebbe un ritorno in riva al Tanaro, con Artico impegnato a compilare la lista della spesa puntando ai ‘parametri zero’, soprattutto in casa Lucchese, Cuneo e Giana Erminio. Si vedrà.

Print Friendly, PDF & Email