AVBC, prima vittoria dei maschi in C. Sconfitte le femmine in B2

0
597

E così, finalmente, è arrivata la prima vittoria dell’Alessandria Volley nel campionato di serie C maschile. Ieri al Palazzetto di Cuorgnè la squadra di Martino è partita malissimo, perdendo 25-15 il 1° set, ma poi qualcosa è scattato nella testa dei giocatori che, tornati in campo con lo stesso sestetto dell’inizio, hanno invertito l’inerzia della gara, accusando solo un calo attorno a ‘quota 20’, fino alla parità a 24, ma riuscendo a spuntarla subito, 26-24. Nel 3° set parte il sestetto iniziale degli altri due con D’Avanzo in palleggio, Rossi opposto, Pittaluga e Raffaldi bande, Pilotti e Delodi centrali, Palermo libero. Ed è una ‘fotocopia’ della frazione precedente, con Cassinari che nel finale entra per Rossi a dare man forte in fase difensiva: 28-26, col cuore in gola. Nel 4° set avversari tenuti a distanza e pericolosi solo nel finale, ma la squadra di Martino resta concentrata a chiude 25-21. Grande esultanza dei ragazzi e del coach per una vittoria che, oltre ai punti, dà morale.
Alto Canavese Volley-AVBC 1-3 (25-15; 24-26; 26-28; 21-25)

Sorte avversa, invece, per la squadra femminile di B2, bersagliata dagli infortuni. Oltre a Moraschi e Visconti all’ultimo momento è venuta a mancare anche Dametto, seduta in gradinata a soffrire per le compagne. A questo punto Jus Ruscigni e Bebo Perez, il duo che allena la squadra, si inventa una formazione ‘sperimentale’ con Del Nero in palleggio, Sacco opposto, Fracchia e Bianchi al centro, Pilotti e Vinciarelli di banda e Rossi libero. La Junior non sembra soffrire e mette in difficoltà le emiliane, che non si aspettavano un avversario con quattro centrali. Finisce 25-23. Dall’altra parte coach Errichiello corregge la tattica e le sue ragazze diventano un rullo: 25-16. Contro una squadra costruita per il salto di categorìa altre soluzioni non ce ne sono, la sorpresa della formazione iniziale è svanita e gli ultimi due set finiscono come il secondo, 25-17 e 25-18. La nota positiva è che le ragazze si sono sacrificate ed hanno saputo reagire con grande coraggio alla sfortuna, ma con quattro centrali in campo ricezione e difesa ne risentono e a questi livelli non si vince. Ora tocca allo staff medico rimettere in piedi le assenti il prima possibile.
Pavidea Fiorenzuola-JUNIOR AVBC 3-1 (23/25; 25/16; 25/17; 25/18)

 

 

Print Friendly, PDF & Email