Premiati a Palazzo Ghilini 6 super studenti del “Sobrero” di Casale, eccellenze per la Chimica e l’Ambiente

0
1386

L’Istituto Sobrero di Casale Monferrato da anni partecipa a concorsi nazionali ed internazionali, con progetti scientifici di rilievo, ottenendo premi degni di nota.
Quest’anno sei studenti hanno aderito al concorso ‘I giovani e le Scienze 2018′ ottenendo il biglietto per due fiere internazionali di prestigio: ISEF 2018, fiera della scienza e della tecnologia a Pittsburgh (USA 12-18 maggio) e 60° LIYSF, forum giovanile della scienza presso l’Imperial College di Londra (25 luglio-8 agosto).

L’ente organizzatore è la FASTFederazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche – scelto dalla Commissione Europea come National Organizer con il compito di selezionare i migliori talenti italiani che dovranno promuovere il dibattito culturale, l’informazione e la divulgazione scientifica in tutto il mondo.

L’attività di ricerca e studio su cui si sono concentrati i ragazzi riguarda il settore chimico per il progetto So Blue (un pigmento del passato con un nuovo futuro), elaborato da Valentina Bo, Samuele Ferrero e Roberto Mignacco presso l’istituto casalese; e il settore ambientale per il progetto Mono-Ice (il gessetto che purifica le acque) elaborato da Francesco Marchisotti, Giulio Merlo e Michele Roggero, sviluppato in collaborazione con l’Upo di Alessandria.

“Questa medaglia d’argento vuole essere un sigillo e un riconoscimento all’impegno dimostrato, e un punto d’onore sul futuro di questi studenti eccezionali ai quali la Provincia di Alessandria vuole essere vicino – ha dichiarato il vicepresidente dell’ente Federico Riboldi – I riconoscimenti sono la giusta conclusione di un percorso progettuale di alto livello che ha coinvolto in prima persona gli allievi del Liceo delle Scienze Applicate (Ferrero, Mignacco, Merlo, Marchisotti) unitamente a quelli dell’indirizzo chimico (Bo, Roggero), al personale docente (Elisabetta Gaita, Federica Borasi, Daniela Sigaudo) e al dirigente scolastico prof. Riccardo Rota.

 

 

Print Friendly, PDF & Email