Taping: È scoppiata la cerottomania?

0
574

L’applicazione del cerotto colorato, ovvero il taping neuromuscolare, è una tecnica che consiste nell’applicare un nastro adesivo elastico sulla cute. Non contiene nessuna sostanza chimica o farmacologica, e non contiene lattice. Possono essere quindi applicati più volte.
I cerotti agiscono perché a livello sensitivo stimolano recettori cutanei, muscolari e articolari, riducendo lo stimolo doloroso, a livello muscolare ripristinano il giusto tono muscolare, riducono la fatica muscolare, aumentano la forza, a livello linfatico e venoso riducono la flogosi locale, aumentano la circolazione, migliorano il drenaggio linfatico, stabilizzano le articolazioni e ne fanno aumentare il movimento. L’effetto si ottiene dopo qualche giorno, talvolta già dopo le prime ore. Sono diversi dai tradizionali bendaggi sia per il metodo di applicazione sia perchè sono funzionali e non limitano i movimenti, sia perché il cerotto è elastico e si applica con tensioni diverse a seconda dell’effetto che si vuole ottenere. Si possono inoltre bagnare, per cui si può fare la doccia, avendo l’accortezza poi di asciugarli con il phon.
I diversi colori non hanno diversi effetti e vengono utilizzati solo a scopo coreografico.
Una volta applicati si tengono in media 4 giorni, durante i quali si svolgono le normali attività della vita quotidiana.
Diventati famosi per gli atleti si utilizzano ormai anche in riabilitazione e in particolar modo nelle lombalgie, nelle cervicalgie accompagnante da contrattura muscolare, nelle epicondiliti, nelle patrologie spalla, quale per esempio la capsulite adesiva, nella tendinite dell’Achilleo, nelle fasciti plantari, nelle distorsione di caviglia, ma non in acuto. In patologie croniche quale la sclerosi multipla e gli esiti di ictus. Nei problemi linfatici delle braccia o delle gambe. Nel trattamento degli ematomi e dei traumi muscolari.
Molto importante! I cerotti devono essere applicati da professionisti quali fisiatri, fisioterapisti, osteopati o preparatori atletici che abbiano seguito dei corsi per apprendere questa tecnica, perché bisogna conoscere il decorso muscolare! Quindi no al fai da te!

Dott.ssa Giuseppina Di Stefano
Medico Chirurgo Specialista in Medicina Fisica e Riabilitazione
Indirizzo Riabilitazione Neurologica
Medico Agopuntore
Master Universitario
di II Livello in Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia

Print Friendly, PDF & Email