Ospedale Infantile di Alessandria: inaugurato il progetto “ANNE”,
per la sicurezza e la qualità
dell’assistenza ai neonati prematuri

0
1461

E’ stato inaugurato stamattina all’Ospedale Infantile ‘Cesare Arrigo’ di Alessandria il progetto ANNE, del valore di 16.000 euro, che la Fondazione Uspidalet Onlus ha inaugurato in occasione della “Giornata mondiale del neonato prematuro”.
L’acquisto del simulatore è stato possibile grazie alla sensibilità e alla disponibilità dei suoi benefattori: la società NOVIPIU’ JUNIOR CASALE (presente all’evento con i giocatori, ndr), il suo presidente Giancarlo Cerutti e tutti gli imprenditori, in gran parte casalesi, che sostengono questa squadra dal grande cuore solidale e che lo scorso anno avevano già contribuito alla realizzazione di altri due importanti progetti per l’Infantile: le incubatrici per la TIN (Terapia Intensiva Neonatale) e l’attrezzatura per la sedo-analgesia.

Si tratta di un passo avanti importante perché è riconosciuto a livello internazionale che la simulazione avanzata ad alta fedeltà rappresenta la metodologia formativa ideale.
Si pensi che ogni anno nascono in Piemonte più di 40.000 neonati e di questi circa l’1% nasce prima del termine. L’estrema vulnerabilità dei ‘nati prematuri’ richiede particolari conoscenze teoriche, abilità tecniche e capacità di comunicazione e di lavoro di gruppo per poter raggiungere l’obiettivo fondamentale di garantire loro cure di elevata qualità e sicurezza. Una formazione eccezionale fa quindi la differenza.

Felicissima la presidente della Fondazione, Alla Kouchnerova: “Oggi, festeggiamo la nascita di una “bambina tecnologica” di nome “ANNE “, ma noi la possiamo chiamare “Anna”, visto che ha preso la residenza in Italia proprio presso il nostro ospedale Infantile e si trova qui esattamente dallo scorso mese di giugno, data del collaudo. Da allora svolge la sua funzione consentendo, non solo ai medici dell’Ospedale Infantile che sono, ovviamente, molto esperti e specializzati, ma a tutti i medici dell’area Alessandria – Asti di essere preparati a qualsiasi emergenza dovesse loro presentarsi avendo sperimentato su ANNA le varie tecniche di intervento. Per questo ringrazio in modo particolare Giancarlo Cerutti, a cui dobbiamo non solo l’idea di questa bella iniziativa ma anche la sua realizzazione. Oltre che a lui il nostro grazie va a tutti i benefattori che hanno sposato questo progetto e lo hanno sostenuto concretamente”.

“Premature Anne” è un manichino computerizzato pre-termine di 25 settimane, proporzionato realisticamente e sviluppato in collaborazione con la American Academy of Pediatrics (AAP), progettato per facilitare la formazione di professionisti sanitari nell’avviamento dell’assistenza e della rianimazione adeguati per bambini pre-termine.

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email