Le semplici regole per un cuore sano

0
502

Durante la terza età cresce in maniera considerevole il rischio di contrarre patologie al sistema cardiovascolare, le quali possono portare a gravi disabilità fino al decesso dell’individuo. Avere “a cuore il proprio cuore” permette di aumentare la propria aspettativa di vita, anche se talvolta ciò richiede la rinuncia di qualche ‘vizietto’.
Ecco dunque riportati i tre consigli alla base della prevenzione dei rischi causati dal malfunzionamento dell’apparato cardiocircolatorio, rivolti in particolare agli anziani ma non solo…
Praticare con frequenza esercizi fisici aiuta a mantenere stabile la pressione arteriosa ed il colesterolo entro i limiti normali, oltre che migliorare l’umore grazie al rilascio di endorfine. Se il peso dell’età che avanza rende difficoltoso l’allenamento del fisico, rivolgetevi ad un fisioterapista, il quale saprà indicarvi gli esercizi più adatti per fare attività in sicurezza.
Evitate di fumare! Il fumo causa un restringimento delle arterie ed un aumento della pressione, aumentando il rischio di ictus e infarti. Anche se è un’abitudine che vi portate dietro da una vita (anzi, a maggior ragione!), smettere non è mai troppo tardi!
Seguite una dieta bilanciata che fornisca tutti i nutrienti al vostro corpo, tenendo conto che durante la terza età il metabolismo rallenta. Diete severe non aiutano la salute, soprattutto per le persone anziane. È opportuno piuttosto eliminare il colesterolo ed i grassi saturi, sostituendoli con elementi che risultino più ‘digeribili’ dal nostro apparato circolatorio.

Marcello Rossi

Print Friendly, PDF & Email