Epilessie idiopatiche e disturbi neuropsicologici in età evolutiva

0
954

Una giornata dedicata all’epilessia quella di venerdì 12 maggio: dalle 9 alle 17, infatti, presso l’Associazione Cultura e Sviluppo, in Piazza De Andrè 76, si svolgerà il convegno “Epilessie idiopatiche e disturbi neuropsicologici in età evolutiva” organizzata da un professionista dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria, il Dott. Maurizio Cremonte, Responsabile  della Neuropsichiatria Infantile e direttore del corso.

L’epilessia è una patologia caratterizzata dalla ricorrenza di crisi epilettiche: queste ultime sono determinate dalla “scarica” improvvisa e sincrona dei neuroni di alcune aree (nel qual caso si parla di crisi parziali) o di tutto il cervello (il caso delle crisi generalizzate). Le crisi sono transitorie, normalmente di breve durata (da qualche secondo ad alcuni minuti) e si manifestano con sintomi molto diversi.  Anche le cause sono diverse per cui si parla di epilessie “idiopatiche” nel caso non vi siano alterazioni cerebrali manifeste e si sospetti una componente genetica e di epilessie sintomatiche, causate da malattie o lesioni cerebrali che colpiscono il cervello.

Nel mondo ca 50 milioni di persone risultano affette da epilessia, in Italia si stima che i soggetti siano ca 500.000, con una prevalenza in età pediatrica dello 0,5-1% (cioè circa 50.000 bambini con epilessia!!). Tali soggetti, oltre alle crisi, in taluni casi possono associare disturbi neuropsicologici che interessano sia le aree cognitive che affettive/comportamentali.

La struttura di Neuropsichiatria Infantile dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria ha attivo da decenni un Centro Regionale per la cura dell’Epilessia in età evolutiva che raccoglie circa 500 minori all’anno, in cui oltre alla cura delle crisi vengono affrontati anche eventuali disturbi neuropsicologici associati.

Il convegno si pone lo scopo di fare il punto sulle epilessie cosiddette “idiopatiche” e sulla loro associazione con i disturbi neuropsicologici e vuole ricordare uno dei padri fondatori della Neuopsichiatria Infantile italiana, il prof Maurizio De Negri, recentemente scomparso.

Si articolerà in due sessioni: la prima, a partire dalle ore 9, si aprirà con una lectio magistralis sulle epilessie generalizzate idiopatiche e le epilessie focali self-limited, toccando poi diversi aspetti della patologia come il carattere genetico e il disturbo neuropsicologico fino ad arrivare al trattamento farmacologico; la seconda sessione che inizierà alle 14, invece, sarà maggiormente rivolta agli aspetti sociali come l’inserimento del soggetto epilettico nelle attività scolastiche e sportive; una relazione affronterà le modalità per una corretta gestione  delle crisi epilettiche in ambiente scolastico.

Al tavolo dei relatori si alterneranno, oltre a professionisti provenienti dall’Azienda Ospedaliera di Alessandria, specialisti dei Centri di  Torino, Genova, Vercelli e Novara.

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO