Dieta non significa rinuncia ma benessere

0
647

Alimentazione sana e corretta per cambiare cattive abitudini che minano il nostro aspetto ma anche la nostra salute

No ai regimi drastici ma bisogna seguire i consigli di specialisti medici come i dietologi o il parere di nutrizionisti

La parola “dieta” ha ormai assunto un significato negativo legato al concetto del mangiare poco o niente pur di perdere peso nel minor tempo possibile, affidandosi a diete drastiche trovate spesso in rete, fortemente sconsigliate poiché nutrizionalmente squilibrate e con un contenuto calorico molto ridotto rispetto al fabbisogno dell’individuo, proprio perché ideate per ottenere risultati in tempi brevi.
L’aspetto chiave da comprendere quando si affronta una dieta o semplicemente si cerca di seguire un’alimentazione sana e corretta è che bisogna orientarsi verso il cambiamento delle nostre abitudini e non a regimi che hanno puntualmente una data di scadenza.
È necessario effettuare un percorso in grado di migliorare le nostre abitudini alimentari, spesso disordinate e quasi sempre accompagnate da uno stile di vita molto sedentario, principali cause del crescente numero di sovrappeso e obesità che ha portato l’Organizzazione Mondiale della Sanità a parlare di vera e propria epidemia.
La dott.ssa Luisa Paschino, dietista presso la casa di cura Villa Igea di Acqui Terme, ci spiega l’importanza di lavorare attivamente sul proprio cambiamento, imparando a conoscere ciò che si mangia e ad organizzare i propri pasti con un impegno del tutto diverso, mettendosi ai fornelli per creare qualcosa che ci piace e che può entrare a far parte della nostra quotidianità.
Chi affronta una dieta deve imparare a frazionare i pasti nell’arco della giornata secondo le proprie esigenze, evitando di eccedere in condimenti e grassi e senza dimenticare di includere i due spuntini, uno a metà mattina e uno nel pomeriggio, che ci permettono di affrontare i pasti principali con una lucidità diversa e di mangiare più lentamente e con maggior consapevolezza. Bisogna tassativamente evitare di saltare interi pasti, a partire dalla colazione, e cercare di facilitare la dieta con la giusta varietà di alimenti.
Per ottenere dei risultati è necessario allontanarsi dal concetto di dieta vista come rinuncia, fame e insoddisfazione e avvicinarsi a quello che è il suo significato reale, ossia mangiare bene e nel modo giusto. Per questo motivo è bene affidarsi a degli specialisti, come medici dietologi, dietisti o biologi nutrizionisti, i quali sapranno aiutarvi a migliorare le vostre abitudini alimentari.

Federica Riccardi

Print Friendly, PDF & Email