Corretta alimentazione e obesità infantile

0
373

Fino a qualche anno fa di obesità infantile non si parlava nemmeno e ora è diventata un’emergenza mondiale, e l’Italia detiene, purtroppo, il primato negativo europeo di bambini con eccesso di peso.
Sappiamo ormai bene che l’eccesso di peso determina nel bambino una serie di gravi problemi di tipo medico, sia fisici che psicologici, destinati ad accompagnarlo, aggravandosi, anche nell’età adulta. Inoltre, i bambini sovrappeso o obesi hanno maggiori probabilità di essere obesi anche in età adulta.
cute_baby_and_dogComprendere le radici multifattoriali del sovrappeso è un passo fondamentale per individuare e mettere in atto gli interventi più adeguati ad affrontarlo. L’eccesso di peso può essere il sintomo o l’effetto di patologie legate a disfunzioni ormonali, a problemi gastroenterici o sindromi genetiche. Tuttavia, nella stragrande maggioranza dei casi, sovrappeso e obesità sono legati allo stile di vita nell’accezione più ampia del termine.
Appare evidente quindi l’importanza di un’accurata e capillare prevenzione. Alla base della salute di un bambino c’è certamente un’alimentazione corretta e adeguata, alla quale un dietista esperto, attraverso la sensibilizzazione di tutta la famiglia, può indirizzarlo. Ma, a prescindere dal tipo di alimentazione che una persona adotterà per il resto della vita, diversi studi hanno indicato che i bambini allattati al seno hanno un minor rischio di obesità infantile rispetto a quelli che sono stati allattati con latte artificiale.
La differenza sostanziale tra il latte materno e il latte artificiale sta nelle proteine. Il latte materno contiene 7 – 12 g di proteine per litro, mentre molto superiore è il contenuto del latte artificiale.
Le proteine sono i “mattoni” di cui il nostro corpo è costituito, cioè servono per costruire le nostre cellule. Tuttavia, quando al lattante si forniscono più proteine del necessario queste vengono trasformate in grasso, un fenomeno detto iperplasia adiposa, cioè aumento del numero di adipociti, ciascuno dei quali potrà in seguito aumentare di volume in modo pressoché illimitato.
Inoltre l’allattamento al seno aiuta anche le mamme a perdere il grasso addominale che guadagnano durante la gravidanza!

Dott.ssa Giorgiana Talpo

Print Friendly, PDF & Email