Rafting in Piemonte e Valle d’Aosta

0
588

Con l’arrivo del mese di maggio Emanuele ed il suo gruppo di professionisti sono pronti per la nuova stagione di rafting tra le montagne alpine della Valle d’Aosta. A Morgex si mettono a lustro i gommoni, le pagaie, i salvagenti e tutte le attrezzature che saranno utili per tutta la stagione ad affrontare e cavalcare le impetuose acque della Dora Baltea. Un percorso suggestivo con variazioni continue di ritmo in un connubio tra il gelido delle acque ed il tiepido sole della tardiva primavera. Il rafting non è solo uno sport immerso nella natura ma un’occasione di socializzazione e di fiducia reciproca con i membri del gruppo che nulla ha a che vedere con una semplice gita turistica sull’acqua. Anche Monica, responsabile di questa attività a Vocca in Valsesia, è pronta con la sua ciurma composta da esperti di fama internazionale per far vivere a famiglie, ragazzi e coppie un’esperienza fluviale davvero indimenticabile. “È una prova di forza, una prova con se stessi e soprattutto è un confronto con quello che il territorio mette a disposizione” dicono in molti quando si parla di rafting. In Valle d’Aosta, grazie allo scioglimento dei ghiacciai del Monte Bianco che sono esposti a sud, con il caldo che incalza, la difficoltà è nell’affrontare la Dora, che ha una portata media di 60 metri cubi di acqua al secondo per un percorso di una lunghezza di 14 chilometri. Da Morgex ad Aosta passando per le gole di Arvier in uno scenario suggestivo tra cascate e canyon, vigneti del rinomato vino Enfer e castelli. Un po’ più tranquillo, ma non meno emozionante, il viaggio sulle acque del fiume Sesia, in Piemonte.
Con partenza direttamente da Vocca, il percorso si snoda nei 6 chilometri di discesa fino ad arrivare a Varallo tra le rapide dell’Igloo e della Fabbrica e poi, dopo un breve trasbordo, ecco che il gommone sbuca nella famosa rapida di Balmuccia, Trancia, Slalom e Ubriaco navigando altri 4 bellissimi chilometri di fiume. Un bel tuffo nel laghetto della scuola e dritti in doccia!
Emanuele e Monica Bernasconi lavorano in questo settore dal 1978 e da diversi anni gestiscono una scuola, sia a Morgex che a Vocca, offrendo diversi percorsi a seconda delle difficoltà del fiume, del tempo che si ha a disposizione e del tipo di discesa che si vuole affrontare. I due centri propongono, oltre al rafting, l’hydrospeed, il torrentismo e corsi di kayak; il tutto a poco meno di due ore dalla provincia di Alessandria. Info: [email protected]

Print Friendly, PDF & Email