Una serata ‘Lions’ su dirottamenti e terrorismo aereo

0
1199

Sicurezza nell’Aviazione Commerciale, terrorismo suicida e contromisure utilizzate” è stato il tema dell’ultima serata conviviale organizzata dal club Lions Alessandria Host con la partecipazione di due relatori, esperti del settore: Aldo Cagnoli e Giuseppe Liva, che al termine della relazione hanno risposto ai numerosi quesiti del pubblico.
Aldo Cagnoli è pilota Alitalia, primo ufficiale su velivoli di lungo raggio (Boeing 777-200), ha partecipato a corsi di investigazione su incidenti aeronautici, corsi di criminologia e sicurezza ed è autore di due saggi: “11 settembre, le nuove rotte del terrorismo aereo” e “Terrorismo aereo e prevenzione”.
Giuseppe Liva è ufficiale pilota nell’Aeronautica Militare Italiana, assegnato nel 1976 al gruppo Frecce Tricolori, ha effettuato oltre 140 manifestazioni nazionali ed internazionali; nel 1985 ha iniziato la collaborazione con il primo Team Acrobatico Civile d’Europa, le Alpi Eagles, partecipando a circa 300 Airshows.
Un tema molto attuale e delicato, quello affrontato dai due piloti, che attraverso la proiezione di slide e brevi filmati, hanno ricostruito l’escalation di questo drammatico fenomeno. Il primo dirottamento risale al 1931 e fu compiuto a bordo di un aereo peruviano: l’episodio, incruento, si verificò come atto dimostrativo di protesta politica. Negli anni 1968-72 seguì un intensificarsi del fenomeno (364 episodi) e se, inizialmente, si trattava dell’azione di individui singoli, ben presto divenne pratica di veri e propri gruppi terroristici non suicidi, cui dal 1970 cominciarono a partecipare anche le donne. Nel frattempo, la pirateria aerea è diventata reato e gli Stati hanno adottato una serie di precauzioni indispensabili per la sicurezza dei passeggeri e del personale di volo. L’attentato dell’11 settembre 2001, poi, ha rappresentato lo spartiacque nella storia dell’aeronautica, cui hanno fatto seguito gli episodi di cui siamo testimoni quotidiani.
Metal detector, controlli minuziosi a persone e bagagli sono ormai all’ordine del giorno negli aeroporti, dove si è aggiunto un rigido protocollo di sicurezza nelle cabine di pilotaggio: una pratica indispensabile per prevenire il terrorismo. Aereo si, aereo no. Volare è pericoloso, ma nonostante tutto il mezzo aereo rimane il più sicuro.

Print Friendly, PDF & Email