Pallavolo Acqui: weekend soddisfacente per Arredo Frigo e Araldica Vini

0
631

ARREDO FRIGO MAKHYMO ACQUI TERME (AL) – AMBROVIT GARLASCO (PV) 3-1 (25/14, 22/25, 25/10, 25/13)

ARREDO FRIGO MAKHYMO: Mirabelli A 15, Rivetti 12, Cicogna 9, Martini 15, Mirabelli F 17, Cattozzo 2, Ferrara (L), Pricop, Sassi. N.e.: Sergiampietri, Oddone, Raimondo. All. Marenco

AMBROVIT GARLASCO: Fragonas 8, Mazzocchi 4, Simoncini 1, Scherza 11, Venturini, Corti 5, Ferrari (L) 1, D’adamo 4. N.e.: Angeleri, Brandi, Castellotti. All. Mussa

La serie positiva dell’Arredo Frigo Makhymo continua con la quinta vittoria consecutiva. Le ragazze di Ivano Marenco chiudono la pratica Garlasco in quattro set, dominando per tre set su quattro, vinti con un ampio scarto. Primo set che scorre abbastanza liscio per le termali che vanno subito avanti 7/1, aumentando progressivamente il vantaggio, per poi raddoppiare ed alla fine chiudere con undici punti di distacco. Seconda frazione meno bene per le padrone di casa, con un punto a punto sino ai cinque con in avanti le pavesi, poi 7/5, a cui rispondono le avversarie. Ancora altalena di punti sino ai 13 quando l’Ambrovit Garlasco trova la serie positiva, allungando sino ai 19, Acqui Terme accorcia di tre ma Garlasco avanza ancora di due. Le ragazze di Marenco continuano ad inseguire e sfiorano il pareggio, recuperando un 18/23 sino ai 22, ma le lombarde chiudono i conti. Nella terza frazione doppio botta e risposta e poi risveglio acquese che allungano sino a 4/2, poi da 6/4 a 10/4. Punto pavese ed alta serie di cinque per le termali che si che distaccano di dieci, per poi aumentare sino a chiudere con ben quindici punti di vantaggio. Quarto set che continua ad essere in mano dell’Arredo Frigo Makhymo che, anche stavolta inizia l’allungo dopo il 2/2 iniziale chiudendo con poi con un definitivo  25/13. “Abbiamo fatto quello che dovevamo fare, nel secondo set abbiamo fatto un po’ meno bene, solito momento di discontinuità ma ci può stare, loro ne hanno approfittato. Abbiamo vinto bene, abbiamo giocato bene, cinque vittorie consecutive. Questa è la cosa importante” commenta coach Marenco. Ora la squadra acquese è stabile al nono posto, a 16 punti, con 6 punti di vantaggio sulla decima Parella, uscita sconfitta in casa contro Albese.

ARALDICA VINI ROMBI ESCAVAZIONI – EVO VOLLEY PRIAMIS 3-2 (17/25, 25/18, 26/24, 23/25, 15/13

ARALDICA VINI ROMBI ESCAVAZIONI: Malò, Zenullari, Lombardi, Narzisi, Garzero, Bobocea, Raimondo (L), Sacco, Passo, Pastorino. N.e: Boido, Moretti, All. Volpara.

Dopo due ore e un quarto di sofferenza, le ragazze dell’Araldica Vini Rombi Escavazioni riescono a conquistarsi due faticosissimi punti contro l’Evo Volley Piramis. Partenza faticosa per le ragazze di Volpara che, dopo essersi sbloccate subito, subiscono cinque. La reazione arriva gradualmente per le termali che, ritrovano la parità agli 11. Fase positiva che, per le acquesi dura poco. Dopo essere passate avanti, sul 12/11 botta e risposta e poi alessandrine nuovamente al comando. Le termali soffrono soprattutto in fase di ricezione, dove commettono diversi errori. Secondo set decisamente meglio per le acquesi che riescono a riprendersi, andando subito in avanti e tenendosi al comando sino quasi alla fine, nonostante alcuni errori sul finale che hanno portato ad un accorcio delle avversarie. Il set si conclude 25/18 per le padrone di casa. Nella terza frazione ancora in avanti le acquesi che, però, man mano si fanno recuperare sino al pareggio ai 18. Botta e risposta. Nonostante il pareggio dell’Evo Volley sul 24/22, l’Araldica

Vini Rombi Escavazioni riesce a trovare i due punti necessari alla chiusura. Nel quarto parziale lunghissima altalena di punti con vantaggio a parti inverse quando la squadra alessandrina passa da 17/17 a 17/22. Grande reazione delle ragazze di Volpara che si portano a 19, e successivamente pareggiano ai 23. Dopo una fase molto combattuta, ad avere la meglio sono le alessandrine. Partenza bruttissima delle acquesi nel round finale che vanno subito sotto 1/5, poi 3/9 e poi ancora recupero acquese sino al 9/11. Impresa che, però, riesce dopo poco quando, dal 9/13, Garzero e compagne rimontano e chiudono, salvandosi all’ultimo. “Dovrei essere contento per la vittoria, invece non sono assolutamente contento. Abbiamo giocato male. Non ho visto determinazione, concentrazione e atteggiamento che dobbiamo avere in campo. Non sono affatto contento. Speriamo di migliorare su questi aspetti”commenta coach Volpara, ex allenatore della squadra alessandrina nella scorsa stagione.

Print Friendly, PDF & Email