Pallavolo Acqui Terme: segnali positivi per l’Arredo Frigo dall’allenamento congiunto con Libellula Bra

0
416

ARREDO FRIGO MAKHYMO ACQUI TERME – LIBELLULA BRA 4-1 (25/20, 25/21, 25/19, 23/25, 25/22)

Arredo Frigo Makhymo Acqui Terme: Giardi 17, Rivetti 5, Cicogna 10, Pricop 13, Mirabelli (k) 9, Cattozzo 1, Gouchon (L), Lombardi 2, Grazia 2, Grotteria 13, Oddone (L), Caimi 2. All. Marenco

Libellula Bra; Cammardella R, Arione, Ghione, Carbone, Martina, Garnero, I.Rolando, Olocco, A.Rolando, Pavese, E.Cammardella, Fea. All. Arduino

Nel primo test in campo della stagione le ragazze dell’Arredo Frigo Makhymo hanno dato segnali positivi, riuscendo a chiudere quattro set su cinque dell’allenamento congiunto disputato contro le neopromosse in B2 Libellula Bra, tra le mura amiche di Mombarone. 

Ancora più del risultato, che come sottolineato a fine gara è abbastanza ininfluente in questo tipo di incontro, ha soddisfatto coach Marenco quanto visto in campo dalle ragazze, pur essendoci comunque ancora molto da lavorare.  La gara parte piuttosto equilibrata con le termali che si portano subito in avanti 3/1 e le cuneesi che inseguono ritrovando il pareggio sul 6/6. La gara va avanti di questo passo sino al 10/10 quando, le ragazze di Ivano Marenco riescono a consolidare il loro vantaggio, allungando sino al 17/11, tuttavia il Libellula Bra riesce ad accorciare portandosi a sole due lunghezze di distanza. Ciò nonostante il set si conclude 25/20. 

Nel secondo parziale, dopo essere partite sotto, le termali ritrovano il pareggio sul 5-5, passando successivamente sopra. Il risultato rimane tirato sino a metà frazione, quando Mirabelli e compagne riescono ad allungarsi concludendo poi con quattro punti di vantaggio. 

Nel terzo set, un botta e e risposta iniziale, le termali, con un break positivo di Cicogna allungano sino al 6/1, riuscendo a tenersi avanti con cinque punti di scarto sino a metà set, quando la squadra cuneese man mano si riavvicina e ritrova il pareggio sul 17/17. La squadra acquese, tuttavia, riesce a riprendersi e a chiudere 25/10. Quarto set che, invece, parte male, con le ospiti che, dopo un vantaggio iniziale 1/4 avanzano sino al 3/10. Una buona serie di battute positive di Lombardi, tuttavia, migliora la situazione, portando il punteggio da 4/13 a 9/13. Ai 17 il risultato torna in parità, e poi, ribaltone delle acquesi che vanno sul 22/17. Botta e risposta, e poi altro colpo di scena con le cuneesi che da 23/18 si portano sul 23/25 e chiudono il parziale. L’ultimo set parte in favore del Libellula Bra che, dopo una fase iniziale equilibrata cerca di allungare le distanze portandosi sul 7/10. Sul 11/11 il risultato torna in parità. Ancora allungo delle cuneesi ed ancora parità sul 15/15. Altalena di punti sino al 20/19 quando, con Pricop al servizio, l’Arredo Frigo Makhymo si porta sul 23/19, poi, nonostante un tentativo di accorcio del Libellula Bra, le padrone di casa chiudono definitivamente la gara. Una gara in cui coach Marenco ha sperimentato diversi schemi e situazioni di gioco, facendo giocare tutte le ragazze del roster. “Sono soddisfatto come primo test. Chiaramente in un’amichevole in preparazione il risultato non vuol dire nulla, poiché le condizioni di forma sono le più varie. Ho visto, però, quello che volevo vedere da parte delle giocatrici che non conosco ancora bene. Da parte di quelle che conosco bene, invece, ci sono state buone conferme. Ho fatto giocare tutte e ho messo in campo due squadre diverse, che sono andate bene in entrambe le situazioni, poi vediamo nei prossimi tornei”. 

Prossimo impegno per le ragazze di coach Marenco che sarà sabato 14 settembre alle ore 16:30, in un altro allenamento congiunto contro il Volley Parella Torino in cui la scorsa stagione, dove ha militato nella scorsa stagione il neo libero termale Michela Gouchon e dove è cresciuta sino a due stagioni fa Olimpia Cicogna. 

Print Friendly, PDF & Email